We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cassano Allo Ionio (Cosenza) - Il cassanese trapiantato in Lombardia Biagio Garofalo vuole donare un’ambulanza alla città. L’incontro con il sindaco


 Il sindaco Gianni Papasso, presenti gli assessori Paola Grosso, Luigi Garofalo e il presidente della locale Confraternita di Misericordia, Domenico Martino, ha ricevuto nel suo studio, presso il Palazzo di Città, il signor Biagio Garofalo, un concittadino trapiantato in Lombardia ormai da tantissimo tempo, dove con grande impegno e abnegazione, grazie al suo lavoro e alla professionalità espressa, ha fatto fortuna. Garofalo, che non ha mai tagliato i ponti con il suo  paese natio, è giunto in Comune per conoscere di persona il sindaco Papasso, con il quale già da qualche tempo sta intrattenendo rapporti telefonici ed epistolari, riguardanti una donazione importante che vuole fare alla comunità locale: un’ambulanza di ultima generazione, superaccessoriata, per il soccorso, che potrà servire in casi di emergenza, in cui la tempestività dell'intervento può essere determinante per la salvezza della persona. La tipologia di veicolo individuato, è "compatto", in modo che possa transitare anche nelle stradine più strette del centro storico di Cassano. Il benefattore, ha posto una clausola: "conditio sine qua non" della donazione è la gratuità del servizio che il comune di Cassano dovrà garantire ai cittadini. Nella fattispecie, di comune accordo, è stato stabilito che la gestione del servizio verrà affidato alla locale Confraternita di Misericordia. Ovviamente, anche in questo caso spetterà al comune, il compito del controllo sulla gratuità del servizio nei confronti della struttura affidataria. Oltre all’ambulanza, Garofalo farà dono all’ente locale di un altro mezzo, attrezzato, per i servizi sociali. Nell’incontro con il sindaco Papasso, Biagio Garofalo, visibilmente emozionato, ma felice di trovarsi al cospetto con gli amministratori cassanesi, che hanno molto apprezzato la sua generosità e lò’amore per il bene comune di Cassano, ha riferito del desiderio a cui da tempo aveva pensato insieme alla moglie che, purtroppo, di recente è venuta a mancare. Nel raccontare la propria storia, Biagio ha ricordato persone e luoghi che paese che lo hanno visto nascere e crescere. Quando non aveva ancora la maggiore età decise di lasciare gli affetti familiari e di emigrare a Milano insieme alla moglie, dove sono vissuti e dove vive tutt'ora. Nel ricordare i tempi trascorsi, Biagio, ha evidenziato le difficoltà incontrate, tuttavia, la voglia di fare, di arrivare e la caparbietà che contraddistingue noi calabresi hanno avuto la ragione. “Abbiamo dato tanto ed abbiamo fatto tante rinunce, ha aggiunto, ma siamo stati fortunati e abbiamo ricevuto tanto nei sessant'anni di vita insieme”. Biagio Garofalo, ha, inoltre, espresso la volontà, condivisa insieme a sua moglie, di dare in beneficenza una parte del frutto dei sacrifici del loro lungo percorso, a chi è stato meno fortunato e a chi dalla vita ha avuto e continua ad avere poco, nonostante gli sforzi a cui è quotidianamente costretto. Un grande gesto di generosità e solidarietà di inestimabile valore.

di Redazione | 15/05/2015

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it