We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - “Un giorno da allevatore”, frutti positivi dall'iniziativa di Coldiretti. Molinaro: controlli sul latte in entrata


La grande manifestazione “un giorno da allevatore” promossa nelle principali piazze italiane da Coldiretti lo scorso mese di febbraio -  che in Calabria si è svolta a Cosenza  in Piazza Municipio- continua a dare importanti risultati a difesa del latte italiano: Il Consiglio  dei Ministri. ha approvato un decreto legge per il rilancio del settore in crisi per il crollo del prezzo alla stalla imposto dalle multinazionali quali Lactalis. Le principali novità riguardano: - I rafforzamento del contrasto alle pratiche sleali di mercato con antitrust, attraverso il monitoraggio dei costi medi di produzione del latte crudo da parte di Ismea.l’avvio dell’indagine conoscitiva sulla filiera lattiero-casearia da parte dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che era stata sollecitata proprio dalla stessa Coldiretti. Le cifre, come era stato affermato a Cosenza  a proposito del mercato del latte parlano chiaro, “il prezzo del latte fresco in Italia moltiplica più di quattro volte nel passaggio  dalla stalla allo scaffale della grande distribuzione, con la spesa media per il latte di alta qualità che è di 1,5 euro al litro sugli scaffali ma, che oggi, viene  pagato agli allevatori in media 0,37 centesimi al litro. La metodologia  di rilevazione che il Ministero intende adottare per il tramite di Ismea, è finalizzata a monitorare le variazioni di mercato improprie ai fini di un eventuale intervento dell’antitrust che, qualora dovesse riscontrare violazioni può commutare multe agli acquirenti che vengono aumentate da un minimo di 3.mila e fino a 50.mila €. L’obiettivo è quello di correlare il prezzo del latte alla stalla ai costi medi di produzione. Altra novità è che i contratti di vendita del latte dovranno avere la durata minima di un anno secondo l’art. 62 del d.l. n.1 del 2012. Il contratto scritto deve contenere il prezzo da pagare alla consegna che può essere fisso o legato agli indicatori di mercato, ai volumi consegnati e alla qualità. Ed ancora, creazione dell’interprofessione del latte per organizzare la filiera secondo quanto avviene in Francia e in altri paesi europei, estendendo il campo di azione alla tutela ambientale e alla ricerca.  Tali misure,  rappresentano l’immediata risposta all’attuale situazione di crisi. Da qui il commento positivo di Pietro Molinaro Presidente di Coldiretti Calabria. L’impegno sarà pertanto finalizzato a ridurre il divario tra i costi  di produzione alla stalla e il prezzo di vendita del latte, che determinano  margini di reddito per gli allevatori    irrisori. Altro obiettivo è quello di  dare certezze in termini di sicurezza alimentare e maggiore trasparenza ai cittadini –consumatori che oggi attraverso l’indicazione obbligatoria del paese d’origine o del luogo di provenienza per il latte, possono indirizzare la loro preferenza verso il latte italiano. In Calabria, pur in presenza di una positiva organizzazione di mercato per il latte che vede circa il 75% del prodotto gestito da un’unica OP,  continuano ad arrivare dai più svariati paesi comunitari (dalla Lituania all’Ungheria oltre che dai tradizionali fornitori quali Francia e Germania) ben  36.923 quintali di cagliate (corrispondenti a 369.233 q. di latte).  “Quello del prezzo del latte è un argomento che è nella nostra agenda di priorità da tempo, e ci aspettiamo grandi e positive novità dal decreto” afferma Molinaro. “Le nostre attenzioni al prezzo del latte sono da considerarsi nel rispetto del lavoro immane che compiono ogni giorno gli allevatori” calabresi per  continuare a garantire l’alta qualità delle produzioni.  

di Redazione | 11/05/2015

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it