We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Paola (Cosenza) - Al via il ciclo di attività formative dell’IP Intensive Programme Erasmus


  Con una sintetica ma varia manifestazione  tenuta ieri, 8 luglio, nell’auditorium  S. Agostino di Paola  si è dato inizio alle attività  dell’IP Intensive Programme Erasmus, ciclo di attività formative e concertistiche sul jazz dal titolo “Conduction & music for large ensemble: improvisation and composition”, in programma fino al 17 luglio nella cittadina tirrenica. Sono coinvolti docenti e studenti dei Conservatori di Cosenza,  Eisberg (Danimarca), Tromsø (Norvegia) e dell’Università Internazionale di Cipro.  Dal 12 luglio all’IP – riferisce testualmente una nota a firma di Pia Tucci dell’ufficio stampa del Conservatorio di Cosenza - si intrecceranno i concerti e le lezioni della terza edizione di Paola in Jazz.   Un breve momento musicale ha  significativamente segnato l’inizio:  gli italiani Alessandro Castriota Skanderbeg al pianoforte, Massimo Garritano alla chitarra, Carlo Cimino al contrabbasso, Alessio Sisca alla batteria,  sono stati affiancati dal trombonista Casper Jensen. Il musicista danese è da poco arrivato  a Paola insieme agli altri 11 partecipanti al progetto internazionale di cui il Conservatorio  “Stanislao Giacomantonio”di Cosenza è istituzione capofila.  Il direttore Giorgio Reda ha aperto gli interventi, parte dei quali è stata pronunciata in inglese.  Reda  ha posto l’accento sull’internazionalizzazione come momento centrale delle attività del Conservatorio negli ultimi tempi. Molto avanzata, ha proseguito, è la didattica del jazz. Unendo tutto ciò con la collaborazione consolidata con l’Amministrazione di Paola, che ospita una sede decentrata del “Giacomantonio”, si realizzano manifestazioni di largo respiro e di sicuro valore. L’assessore alla Cultura di Paola, Ettore Ferrigno, ha ribadito la volontà, nell’investire sui giovani,  di collaborare con le istituzioni pubbliche, perché danno garanzia di continuità e qualità.  Ha ringraziato il dirigente dell’Istituto Comprensivo  di Paola, dove si svolgeranno le lezioni nelle 12 aule appositamente attrezzate. I concerti che si svolgeranno nelle piazze e nei locali rappresentano un momento alto per il livello artistico,  per gli scambi e  l’originalità, ha proseguito. Il buono della Calabria viene valorizzato e veicolato all’estero, anche grazie alla capacità ricettiva della città. L’assessore ha inoltre ringraziato lo sponsor Banca Carime.    Il responsabile scientifico del progetto, M° Nicola Pisani, ha ricordato la varia provenienza dei partecipanti. Ne scaturisce il confronto fra culture lontane, nonché  la crescita umana, artistica e professionale attraverso la  musica,  linguaggio  che facilita la comunicazione e l’incontro fra diversi,  in questo caso  cittadini di paesi posti agli estremi dell’Europa. Ha chiuso  gli interventi il responsabile delle relazioni internazionali del Conservatorio, M° Raffaele Longo. Un sentimento collettivo molto forte ci anima nel portare avanti questo progetto che diventa sempre più una scommessa da rilanciare. Il raggio d'azione attivato- ha dichiarato Longo- è fondamentalmente testare il livello delle collaborazioni  tra paesi in occasioni  come questa.

di Redazione | 09/07/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it