We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Udine (Udine) - Il “millepedibus” recluta disoccupati, studenti e pensionati


  Dal prossimo anno scolastico il progetto “Millepedibus” costituirà anche uno strumento di contrasto alla crisi occupazionale. L’estensione del lavoro accessorio agli enti locali consentirà infatti all’amministrazione comunale di sviluppare questo importante progetto offrendo – riferisce testualmente una nota dell’ufficio stampa del comune di Udine - un’opportunità di integrare il proprio reddito a disoccupati, ma anche a studenti e pensionati. “In un periodo di recessione e di contrazione del numero di posti di lavoro come quello che viviamo attualmente – sottolinea l’assessore all’Efficacia organizzativa Chiara Franceschini – queste misure possono rappresentare una boccata d’ossigeno per le famiglie in difficoltà”. Il Comune di Udine, che già nel 2009 aveva garantito consistenti risorse all’assunzione di lavoratori socialmente utili, utilizzerà così anche questa occasione occupazionale temporanea. I cittadini disoccupati si affiancheranno agli anziani e agli studenti universitari, che nelle scorse edizioni del “Millepedibus” hanno garantito il servizio di accompagnamento a scuola. I lavoratori saranno remunerati con un voucher da 50 euro ogni 5 accompagnamenti, mentre gli studenti universitari e gli accompagnatori pensionati avranno diritto a un voucher da 50 euro ogni 7 accompagnamenti. I coordinatori dei percorsi riceveranno inoltre ogni mese due voucher aggiuntivi da 50 euro. Va ricordato che il valore del voucher è comprensivo della quota assicurativa (7%), previdenziale (13%) oltre che delle spese di gestione (5%). Il progetto “Millepedibus”, che punta a incentivare la mobilità scolastica sostenibile e ridurre l’uso dei mezzi privati in prossimità delle aree scolastiche cittadine, sarà attivato da ottobre 2010 a giugno 2011. L’iniziativa nasce anche dalla consapevolezza della necessità di creare un servizio strutturato di accompagnamento dei bambini nei loro percorsi casa-scuola (al mattino) al fine di incrementare la sicurezza stradale nelle aree in prossimità delle scuole. Anche quest’anno il Pedibus sarà attivato presso le scuole primarie Friz e Girardini, per le quali sono stati individuati tre percorsi (due per la Friz e uno per la Girardini) con capolinea e fermate intermedie segnalate da appositi cartelli. L’iniziativa, già realizzata nelle medesime scuole con un ottimo riscontro da parte di alunni, insegnanti e genitori, è organizzata e sostenuta dal Comune di Udine - Progetto Città Sane, Ufficio Tecnico del Traffico e Polizia Municipale, dalla Direzione Didattica del 3^ Circolo e dall’Associazione “La Città Possibile – FVG”. Il progetto è figlio di altre iniziative realizzate in passato come il progetto “A scuola ci andiamo da soli” o il progetto di “Messa in sicurezza delle aree scolastiche e dei percorsi casa-scuola nei comuni di Udine, Sacile e Cormòns”.  

di Redazione | 09/07/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it