We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Terranova Da Sibari (Cosenza) - Il sindaco espone gigantografie Marò sul Municipio


Liberiamo Salvatore Girone e Massimiliano Latorre detenuti in India illegalmente. L’Italia non può aspettare oltre! – È l’appello, con tanto di provocazione, del Sindaco di Terranova da Sibari Luigi Lirangi che da qualche giorno ha disposto l’esposizione, sulle pareti della Casa comunale, di due gigantografie raffiguranti i due Marò. Da qui l’invito a tutti i colleghi Sindaci del territorio, alle Istituzioni provinciali e regionali calabresi ad attuare questo simbolico gesto di protesta per sensibilizzare il Governo affinché, attraverso una proficua e risolutiva attività diplomatica, provveda al rimpatrio dei militari. Dallo scorso mercoledì 18 febbraio, a tre anni esatti dall’arresto dei due fanti di marina del Battaglione San Marco, la sede municipale del Comune sibarita, “fregiata” delle immagini di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, è diventata un monumento allo spirito patriottico italiano. E il sindaco Lirangi grida giustizia! Dal mio piccolo comune – dichiara il Primo cittadino di Terranova da Sibari – è partita un’iniziativa che speriamo possa essere sposata da tutti i comuni a dalle istituzioni calabresi. Insieme alle bandiere dell’Italia e dell’Unione europea abbiamo esposto le immagini gigantografiche dei due Marò. Una provocazione che mira a sensibilizzare l’opinione pubblica e il Governo su quella che, giorno dopo giorno, continua a rivelarsi una vicenda assurda e grottesca.

di Redazione | 06/03/2015

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it