We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Ampia partecipazione e tanto entusiasmo per il weekend di spiritualità per le famiglie


di ANTONIO IAPICHINO - Anche alcune coppie di Mirto Crosia hanno partecipato al weekend di spiritualità per le famiglie. Un’interessante iniziativa, che ha avuto luogo a Loreto (Ancona), organizzata dalla diocesi di Rossano  - Cariati, in comunione con la diocesi di Brindisi – Ostuni. Tante le attività proposte ai partecipanti: 47 dalla diocesi rossanese e ben 150 da quella pugliese. Momenti di preghiera, Adorazione Eucaristica, celebrazioni e riflessioni sulla vita di coppia. L’attività ha consentito, fra l’altro, una concreta socializzazione e interazione fra i due gruppi. A guidare i duecento fedeli monsignor Giuseppe Satriano. Attuale arcivescovo di Rossano Cariati, già vicario generale della diocesi di Brindisi. Insieme al Vescovo, anche direttore dell’Ufficio diocesano per la pastorale della famiglia, don Franco Romano e i componenti della commissione per la famiglia, guidati dalla coppia responsabile, Franco e Immacolata Stella. I pugliesi, invece, sono stati accompagnati da don Massimo Alemanno. I partecipanti provenienti da Mirto, Rossano, Corigliano, Spezzano Albanese, Paludi e Cropalati hanno seguito con grande interesse le attività proposte dagli organizzatori. Il Vescovo nel corso della due giorni ha lanciato una serie di messaggi. Fra l’altro, ha sottolineato che la “mormorazione” è apparentemente innocua, in realtà è una tentazione demoniaca. Ha parlato della quaresima come di un profondo mistero di educazione all’amore di Dio. Numerose le riflessioni del padre arcivescovo durante la catechesi per le coppie e, soprattutto l’attualizzazione del Vangelo alle problematiche del mondo di oggi. Mons. Satriano ha fatto riferimento ai sogni sfumati delle copie e alle speranze divenute illusioni. <<E’ necessario avere il coraggio di lasciar fare a Dio>>. Si è soffermato sui due pilastri della vita cristiana: il Pane della Parola e il Pane dell’Eucaristia. Per il Vescovo di Rossano, <<con Cristo c’è la possibilità di vedere la vita da una prospettiva diversa>>. Particolarmente toccante l’Adorazione Eucaristica. Tutto preparato nei minimi dettagli: le preghiere, i canti, le riflessioni. Una partecipazione attiva vissuta dalle coppie presenti. Quasi come ripetere il proprio si davanti al Signore. Non sono mancate le attività ricreative. La Santa Messa domenicale, presieduta dallo stesso Arcivescovo di Rossano, è stata celebrata nella Basilica. Anche le ore di viaggio sono state utilizzate per svolgere attività. Durante il ritorno, infatti c’è stato un lungo e ricco momento di verifica sull’iniziativa. Ad animare questi momenti, manco a dirlo, il padre arcivescovo, il quale è stato definito un’ottima guida spirituale e un meraviglioso compagno di viaggio. 

di Redazione | 01/03/2015

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it