We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Francavilla Marittima (Cosenza) - La natura del Pollino spiegata dai bambini


 Se vuoi sapere come vivono in natura le specie animali del Pollino chiedilo ai bambini. Saranno loro, con dei fumetti, a raccontarti chi sono e cosa fanno in natura il Lupo, il cinghiale, il cervo, il grifone, il capriolo e tanti altre specie animali che popolano l’ecosistema del Parco Nazionale più grande d’Italia. Da protagonisti, infatti, ben 118 bambini dagli otto ai tredici anni appartenenti a sette classi coinvolte nel progetto “Rappresentiamo l’ecosistema” hanno esplorato la natura nei comuni di Civita, Saracena, Francavilla Marittima, Cerchiara di Calabria, San Lorenzo Bellizzi e Frascineto, guidati dal team di esperti del Gruppo di Ricerca Dedalos che insieme ad Atc Cosenza 1, presieduto da Saverio Bloise, hanno messo in piedi una esperienza che è già diventata un modello da esportare in tutta Italia. Prima nella natura ad osservare gli animali ed il loro ambiente. Poi in aula a realizzare con l’aiuto di disegnatori e videomaker un video racconto, sotto forma di fumetto, che è stato presentato nell’auditorium dell'Istituto Comprensivo Statale “Corrado Alvaro” di Francavilla Marittima - Cerchiara di Calabria – San Lorenzo Bellizzi, una delle scuole coinvolte insieme a l'Istituto Omnicomprensivo Statale "Ernest Koliqi” di Frascineto – Civita e l'Istituto Comprensivo Statale di Morano – Saracena. Quasi diciotto minuti di filmato divertente, accattivante, entusiasmante in cui i ragazzi con i loro volti, le storie, sono i veri protagonisti tanto da essere stati presi a modello da FederCaccia che sul suo portale nazionale ha raccontato di questa esperienza, la prima in Calabria, che verrà portata come case history all’interno della fiera espositiva “Caccia Village” che si terrà a Bastia Umbra nel maggio prossimo. «Siamo diventati il fiore all’occhiello per la Calabria – commenta soddisfatto Saverio Bloise, presidente dell’Ambito Territoriale di Caccia Cosenza 1 – per aver mostrato una strada possibile per la integrazione tra il mondo della caccia, quello agricolo ed ambientale, passando dai banchi di scuola. Serve un approccio nuovo per raccontare il futuro ecosostenibile e nel nostro piccolo abbiamo voluto sfatare anche l’immagine del cacciatore che non rispetta l’ambiente». Di sicuro per i giovanissimi studenti questa esperienza è stata «positivissima» confessa la vice preside dell’Istituto di Francavilla, Simonetta Zecca, che ha raccontato come i bambini siano «stati interessati da questo tipo di attività che li ha posti subito in relazione con la natura nella quale devono percepire gli stimoli giusti per il rispetto dell’ambiente». L’esperienza sul campo, i giochi, hanno prodotto quella «interazione proficua» che ha lasciato entusiasti i ragazzi vogliosi di continuare in progetto di questa caratura. Alberto Vitari è stato l’esperto faunistico che materialmente ha condotto le esplorazioni sul campo per approfondire la conoscenza di «un ecosistema che è ricco di una serie di componenti che i bambini sono stati felicissimi di scoprire trasmettendo questo entusiasmo anche alle famiglie ed ai docenti». A sostenere questo progetto di «alfabetizzazione ecologica» c’era anche Lorenzo Vitari, Dirigente della Provincia di Cosenza, che da subito ha «guardato con molto interesse a questa iniziativa, prima in Calabria, che ha permesso di far vedere che i cacciatori non sono distruttori o vandali ma educatori di coscienze». Ad introdurre il filmato presentato stamane c’era Tiziana Stefanizzi in rappresentanza del Gruppo di Ricerca Dedalos, la quale ha voluto ringraziare tutto il team pugliese per il lavoro compiuto per portare a termine questa esperienza edificante per tutti. Giuseppe Cortone e Eugenio Muscianese, inanellatori Ispra hanno poi illustrato il Progetto Turdidi 2014/2016 che vedrà coinvolte le classi nel prossimo futuro. 

di Redazione | 28/02/2015

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it