We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Tariffe al massimo. Il sindaco Russo accusa l’Amministrazione Aiello e scrive ai cittadini


<<Riscossione tributi, in arrivo le prime cartelle ai cittadini. L’adesione al Piano di riequilibrio (predissesto), voluta dalla precedente Amministrazione Aiello (a dx nella foto), fortemente contrastata dall’allora opposizione, oggi forza di Governo, ha determinato l’applicazione delle aliquote massime su tutte le imposte comunali. Una conseguenza drastica di una scelta  scellerata>>. Esordisce in questi termini una nota diramata dal Palazzo di Città per evidenziare le motivazioni delle bollette particolarmente alte che stanno arrivando ai cittadini crosioti. Intanto, l’Amministrazione comunale <<ha incontrato la Soget per segnalare molte anomalie riscontrate dai cittadini, chiedendo maggior controllo e una razionalizzazione della tempistica degli avvisi, affinché non vengano notificati contemporaneamente, andando a gravare ulteriormente sulle tasche dei cittadini>>. Pare che <<attraverso una più lungimirante gestione avviata dall’esecutivo Russo, già dal prossimo anno, si dovrebbe registrare un’attenuazione del peso fiscale>>. Nel frattempo l'attuale sindaco, Antonio Russo (a sx. nella foto) ha scritto una missiva diretta alla cittadinanza per spiegare e rendicontare tutti i meccanismi, spesso difficili e contorti, della Pubblica amministrazione, esprimendo solidarietà per la critica situazione finanziaria che sta interessando la comunità. <<Il riordino dei conti, messi a soqquadro da una ereditata gestione amministrativa fallimentare, ma anche dagli effetti di una crisi economica devastante>>, scrive il Primo cittadino ai propri amministrati, <<passa attraverso un processo lungo, non facile, costellato di difficoltà e di sacrifici, ai quali siamo chiamati tutti>>. Russo spiega che in questi giorni, <<sono in fase di notifica le cartelle per i pagamenti dei tributi municipali che riguardano la nuova imposta comunale, la Tari, e gli avvisi di accertamento e riscossione dell’Imu degli ultimi anni>>. E prosegue: <<Sappiamo bene quanto tutti gli aumenti introdotti dal Governo centrale andranno a pesare sulle famiglie. Ma al momento non abbiamo la possibilità di fare nulla perché il Bilancio di previsione 2014, che noi abbiamo solo responsabilmente ratificato, appartiene alla precedente amministrazione. Ma soprattutto perché il Comune di Crosia è costretto ad applicare su tutte le imposte comunali le aliquote massime, poiché la stessa Giunta che ci ha preceduto, ha aderito al cosiddetto “predissesto” (Piano di riequilibrio), rinunciando a programmare un futuro migliore per la nostra comunità>>. Il sindaco, poi, spiega che il predissesto, <<impone ai comuni attuatori, di coprire al cento per cento il costo di ogni servizio. Ciononostante, da amministratori responsabili, abbiamo iniziato a porre le basi per una crescita progressiva e costante che ci porti ad approvare, nel prossimo futuro, bilanci più solidi e rispondenti alle esigenze della comunità>>. 

di Redazione | 02/02/2015

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it