We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Sovrabbanco discarica di Bucita e riconversione centrale Enel, a giorni assemblee e presidi con i soggetti istituzionali in prima fila


  Nel corso della manifestazione pubblica di ieri, di protesta e di proposta, promossa dal Sindaco di Cariati, Filippo Sero, con tutti i Sindaci del basso Jonio cosentino e dell’alto Crotonese e dell’Amministrazione Provinciale di Cosenza, presso l’Ospedale “V. Cosentino” tesa a difendere e tutelare il presidio ospedaliero cariatese e territoriale e per migliorare l’offerta dei servizi sanitari a favore dei cittadini, su proposta del Sindaco di Rossano, Franco Filareto, condivisa da tutti, - riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa del comune di Rossano - si è deciso di chiedere l’adesione dei Sindaci della Calabria del Nord- Est, dei Presidenti delle Comunità Montane, del Presidente dell’Amministrazione Provinciale Mario Oliverio, del Governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti, dei Consiglieri Regionali, delle associazioni ecc…per due iniziative istituzionali, che, nei prossimi giorni, si attueranno a Rossano attraverso due assemblee e due presidi pubblici. <<La prima assemblea e il primo presidio – sottolinea il Comunicato stampa del Comune di Rossano>> - si svolgeranno sulle strade comunali presso la discarica di Bucita per manifestare il forte, civile, democratico, dissenso contro le ordinanze del Commissario per il Superamento dell’Emergenza Rifiuti, tese a realizzare un ulteriore sovrabbanco di rifiuti provenienti dall’intera regione sulla discarica di Bucita, giunta ormai all’esaurimento, con conseguenze devastanti sulla salute dei cittadini, sul turismo e sull’economia locale. La seconda assemblea e il secondo presidio si terranno nella zona di contrada Cutura, presso la centrale Enel di Rossano per manifestare, il netto, inequivocabile, civile, democratico dissenso contro la pretesa della società Enel Spa di riconvertire a carbone il sito elettrico di contrada Cutura,in spregio alle volontà decisamente contraria, manifestata ripetutamente dai 57 Comuni dell’Area Urbana Rossano Corigliano e della Sibaritide-Pollino, della Provincia di Cosenza, della Regione Calabria, dalle associazioni dell’agricoltura e del commercio,  della pesca, dell’ambientalismo, della cultura e dal “Comitato dei cittadini per il No al carbone e per il SI allo sviluppo sostenibile”. E’ in corso una consultazione fra i soggetti istituzionali per concordare i tempi e le modalità di attuazione delle democratiche manifestazioni e proteste>>.  

di Redazione | 06/07/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia IonioNotizie per la tua pubblicità bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it