We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Milano (Milano) - Palazzo Cusani apre le porte alla premiazione del VI con/corso Buenos Aires di Milano


Si è svolta, presso la Galleria OpenArt di Corso Buenos Aires di Milano, la presentazione dei trenta finalisti della VI edizione del ConCorso Buenos Aires votati attraverso un pubblico on line, mentre i tre vincitori del ConCorso saranno selezionati da una giuria qualificata di critici d’arte. Gli esperti terranno conto dell’originalità delle opere presentate e della qualità concettuale ed estetica che li contraddistingue. Le tre opere vincitrici saranno premiate il 3 dicembre 2014 alle ore 18,00 nella grandiosa mostra che si terrà nello splendido Salone Radetzky dell’importante Palazzo Cusani, Sede del Comando Esercito Militare Lombardia e NATO, sito in via Brera n.15, famosa via degli artisti. Come le altre precedenti edizioni, anche questa sesta edizione del ConCorso ha incontrato artisti provenienti da tutte le parti del Mondo. Infatti, circa la metà dei partecipanti proviene da Paesi sparsi in cinque Continenti. Il dott. Giuseppe Villani, Fondatore e Presidente dell’Associazione Culturale Open Art, ha dichiarato di essere orgoglioso di aver incontrato i numerosi artisti che hanno partecipato e presentato opere profondamente diverse, di grande pregio artistico e con grande qualità dei loro messaggi. Il ConCorso Buenos Aires è stato indetto dall’Associazione Non Profit Open Art Milano, che promuove il lavoro degli artisti emergenti, ma anche di quelli già introdotti nel mondo dell’arte, sulla scena artistica contemporanea internazionale. Cosa alquanto interessante, le trenta opere scelte rimarranno esposte nella stupenda Galleria OpenArt di Corso Buenos Aires e, alcune di queste, saranno poi donate dagli artisti all’Associazione HAZIEL. La Presidente dell’Associazione Haziel Rossana Rodà Daloiso provvederà a vendere le opere ricevute e, con tutto il ricavato, dovrà acquistare un’automobile da donare alla Fondazione Asilo Mariuccia che si occupa del recupero delle bambine e delle adolescenti "traviate", vittime cioè di violenze sessuali, o già avviate sulla strada della prostituzione, dedicandosi anche ai problemi legati alla delinquenza minorile, soprattutto puntando sul reinserimento sociale attraverso la formazione e il lavoro. L’Associazione Haziel è stata fondata da Rossana Rodà Daloiso, milanese d'adozione, che collabora sul territorio con le Istituzioni, agendo concretamente con iniziative che si rivolgono soprattutto ai giovanissimi, forse i più provati da sei anni di crisi. La missione di Haziel è quella di donare un sorriso ed un aiuto sincero ai più sfortunati, pertanto, programma visite periodiche ad ospedali e orfanotrofi per dare conforto a chi ne ha bisogno. Per reperire aiuti finanziari e sostegni per provvedere alla sua missione, organizza mostre, cene ed eventi in collaborazione con il noto quotidiano “Il Giorno”, che dà pubblicità alle iniziative. Oggi più che mai le associazioni benefiche di volontariato sono essenziali per consentire di aiutare i giovani meritevoli, i quali, senza adeguati mezzi economici, non riescono a dimostrare le proprie capacità. Inoltre, il grande obiettivo di Haziel è quello di collaborare con altre realtà del volontariato per aiutarle a raggiungere i loro obiettivi umanitari.

di Redazione | 22/11/2014

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it