We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Rendano in prosa. Presentato il cartellone. L'esordio il 15 gennaio con Luigi De Filippo


Giovedì 15 gennaio si alza il sipario sulla stagione “Rendano in Prosa” sul palco dello storico Teatro A. Rendano,  evento patrocinato dall’amministrazione comunale di Cosenza. Sul palco del Teatro A. Rendano 13 appuntamenti all’insegna del divertimento. Prosa, Commedie e tanta musica questi gli ingredienti del cartellone ideato da“Musica & Musica”, l’Associazione culturale “Le Pleiadi” e “GF Management” in collaborazione con la FRL Eventi. Il cartellone è stato presentato, questa mattina, negli spazi del Chiostro di San Domenico di Cosenza. A presentare la rassegna: Rosaria Succurro, assessore al teatro del comune di Cosenza; Luigi Bilotto dirigente settore cultura del comune di Cosenza; Enzo Noce de "L'altro Teatro"; Giuseppe Citrigno, Presidente dell'associazione culturale Le Pleiadi, Gianluigi Fabiano di "GF Management", Paolo Fata e Andrea Raffaele di “FRL eventi”. All'interno del cartellone ospiti con i loro spettacoli (fuori abbonamento): Enrico Provenzano “Euromediterran e Winter/S Fest” e l'agenzia “Calabriart &S”. “Si riconferma la virtuosa sinergia pubblico-privato avviata già nella precedente stagione “Teatro di Primavera” - spiega l’assessore al Teatro, Rosaria Succurro – Una strada che già abbiamo intrapreso e che ha datto ottimi risultati. Abbiamo allargato la rete ad altri importanti operatori dello spettacolo presenti sul territorio, creando un cartellone con ben 13 appuntamenti, doppie repliche e grandi concerti. Affidare ai privati le stagioni dei nostri teatri di tradizione significa creare programmi di qualità e aggiornati rispetto alle esigenze del pubblico, senza però pesare sulle casse dell'amministrazione. Si tratta di un progetto unico sul territorio, esportabile anche nel resto d'Italia. Siamo certi della risposta dei cittadini – conclude l'assessore – dopo il successo che stiamo registrando con la stagione Lirica sono certa che la Prosa riscuoterà grandi consensi”.“Come privati siamo lieti di dare il nostro contributo all’offerta culturale della città, grazie alla sensibilità e al patrocinio dell’amministrazione comunale – affermano gli organizzatori della rassegna – Quest'anno l'offerta è molto più ricca, più variegata e senza il rischio di spiacevoli accavallementi nelle date degli appuntamenti. Grazie all'opportunità offerta dall'amministrazione comunale abbiamo messo in campo una proficua sinergia tra noi operatori del settore. Lunedì 17 novembre avvieremo la campagna abbonamenti, il costo dei biglietti è decisamente contenuto per un pacchetto di spettacoli di alta qualità che incontrerà sicuramente il favore del pubblico”. Intanto, Lunedì 17 novembre avrà inizio la campagna abbonamenti, presso l’Agenzia “In Prima Fila” di viale degli Alimena,4 e presso il botteghino del Teatro A. Rendano.    Il 15 gennaio e 16 gennaio l’esordio, dunque, con  la commedia di Peppino De Filippo “La lettera di mammà” interpretata dal figlio Luigi De Filippo. Una lettera-testamento lasciata dalla madre di nobile casata, al giovane baroncino, provoca spassosi equivoci. La commedia fu rappresentata per la prima volta nel 1933 dai fratelli De Filippo al Teatro Sannazaro di Napoli. Protagonisti due nobili spiantati, che cercano di sistemarsi e di scrollarsi di dosso la miseria che li opprime, sposando le due ereditiere. Ora, Luigi De Filippo, la ripropone in una sua personale interpretazione con la sua regia e la sua Compagnia di Teatro di 11 attori. Sabato 24 gennaio sarà la volta della commedia musicale italiana per eccellenza “Aggiungi un posto a tavola” di Garinei e Giovannini. A quarant’anni dal debutto, lo spettacolo ritorna sulle scene in un’edizione fedele all’originale degli anni Settanta nella regia e nelle coreografie ed approvata dagli autori e dagli eredi (il maestro Trovajoli, prima della sua scomparsa, ha addirittura collaborato al progetto, presenziando alle audizioni). Lo spettacolo vede Gabriele de Guglielmo nel ruolo di Don Silvestro, la partecipazione di Simona Patitucci e un cast di brillanti performer che cantano esclusivamente dal vivo. Daranno vita all’avventura, (liberamente ispirata al romanzo After Me the Deluge di David Forrest), di Don Silvestro e della sua comunità: scelti da Dio, devono costruire una nuova Arca e salvarsi dal secondo, imminente diluvio universale. Ancora tanta comicità ma, questa volta dal sapore partenopeo, Martedì 3 febbraio con la commedia “Una famiglia quasi perfetta” di Carlo Buccirosso. Un affresco impietoso della nostra società, reso irresistibile dal sarcasmo e l’ironia del comico napoletano Carlo Buccirosso. Una coppia normale, come tante.Si conoscono da poco ma sono innamorati e desiderosi di mettere al mondo un bambino. Esami, controlli, analisi, tutto in regola, ma il bambino tarda ad arrivare. La diagnosi è “spermatozoi pigri”. La coppia decide allora di rivolgersi al migliore dei luminari, il guru dell’inseminazione artificiale, ripromettendosi di andare avanti lo stesso “ col nostro amore e i nostri progetti” nel caso che il bambino non arrivi. Ma il guru è lì per rassicurarli, anzi, dà loro la certezza di diventare genitori . E, infatti un giorno arriva lui, il figlio tanto atteso. Ma, come spesso accade nella vita e ancor più nelle commedie, c'è sempre un ma.... Sabato 14 e Domenica 15 febbraio, ancora tanta comicità napoletana con Luca De Filippo in “Sogno di una notte di mezza...sbornia”  commedia brillante di Eduardo De Filippo.  Luca De Filippo torna in scena con l’Eduardo del primo dopoguerra. Una girandola di sogni, vincite al lotto, superstizioni e credenze popolari, fin dal debutto consacrata come una delle più esilaranti della compagnia di De Filippo. Protagonista Pasquale Grifone,  un povero facchino, a cui però non fa fatica tirare su il peso del bicchiere: dopo aver alzato il gomito una volta di più, gli appare in sogno nientemeno che Dante Alighieri. Quattro numeri: questa è la preziosa comunicazione del Poeta. Sono numeri da giocare al lotto, ma attenzione: sono anche la data e l’ora della morte di Pasquale. Subito giocati, i numeri si rivelano buoni: di lì a poco, la quaterna esce e la famiglia di Pasquale si ritrova ricchissima. Ma Pasquale non si dà pace, perché se il sogno ha funzionato per il lotto, allora predice correttamente anche il momento della morte… Giovedì 26 febbraio sarà la volta di un grande evento di musica. In concerto Roberto Vecchioni e la mitica PFM. (fuori abbonamento) Uno spettacolo che ripercorrerà gli oltre 40 anni della sulroa incredibile carriera, tramite i grandi classici del loro repertorio senza dimenticare le ultime produzioni. Lunedì 2 marzo, spazio alla commedia americana di Ray Cooney  “Taxi a due piazze”. In Italia la commedia divenne subito popolare con Johnny Dorelli nella versione di Garinei e Giovannini, in seguito con suo figlio, Gianluca Guidi, prima diretto da Gigi Proietti e poi regista lui stesso. In questa nuova versione, Gianluca Guidi è ancora il regista e l’interprete di questa classica commedia in cui equivoci, scambi di persona, doppi sensi e situazioni al limite del paradosso garantiscono due ore di puro divertimento e risate. Accanto a Guidi, Giampiero Ingrassia in uno spettacolo che deve gran parte del suo successo all’affiatamento e alla bravura del cast. Mercoledì 4 marzo, Riccardo III (fuori abbonamento) con Massimo Ranieri a cura dell’ EUROMEDITERRANEO WINTER/R FEST. Un Riccardo III riletto da Ranieri ed ambientato negli anni ’50 con donne in abito lungo e signori in smoking e papillon. Particolare il sottofondo musicale affidato al Premio OscarEnnio Morricone.   Sabato 14 marzo, “Modigliani Modì Maudit” con Marco Bocci. Raccontare la vita e l’opera di Amedeo Modigliani oggi non significa solo rendere omaggio ad uno dei nostri pittori più famosi e amati al mondo ma anche rendere omaggio a un periodo storico. Dietro all’autore delle donne dal collo lungo c’è una vita vissuta in uno dei momenti più dinamici, movimentati e stimolanti della storia del ‘900. Sabato 20 marzo,  la kermesse entra nel vivo con una sophisticated comedy “E' ricca, la sposo, l'ammazzo” protagonista l’esilarante Gianfranco Iannuzzo al suo fianco l'affascinnate Deborah Caprioglio. Divertente commedia liberamente ispirata al celebre film del 1971 di Elaine May con Walter Matthau, e al racconto di Jack Richtie. Un ricco scapolo ha scialacquato tutti i soldi lasciati in eredità dal padre. Arrivato alla bancarotta è costretto a farsi prestare del denaro da un mafioso, a condizioni decisamente svantaggiose, per riuscire a far innamorare di sé una donna che sia però ricca e sola. Piuttosto che passare il resto della sua vita in miseria Henry è disposto a rinunciare alla sua vita di scapolo, ma solo temporaneamente. Il suo piano infatti è quello di sposarla, ucciderla, ereditare e ricominciare a godersi la vita. Nasce così una anomala e divertente storia d’amore tra l’ex milionario spiantato ed una ricca, ma goffa ereditiera appassionata di insetti, che si potrà uccidere o amare. Martedì 31 marzo, sarà la volta dell'istrionico Christian De Sica in “Cinecittà” (fuori abbonamento). A cura della CALABRIART&S.  Cinecittà: una parola che riporta ad un mondo fantastico, ad un secolo di storia del cinema scritta da artisti geniali, ma costruita anche sul lavoro di migliaia di comparse, di eccellenti maestranze. Una favola accompagnata da musiche indimenticabili, da parole e canzoni che fanno parte del nostro quotidiano. Una storia che appartiene alla cultura italiana ma che ha ispirato tutto il cinema internazionale.  Giovedì 2 aprile, torna la musica d'autore con “Brunori Sas” (fuori abbonamento). Dopo aver ottenuto riconoscimenti come il Premio Ciampi e la Targa Tenco e aver conquistato il pubblico e la critica con i suoi tre album, il cantautore Brunori SAS torna ad esibirsi live nei club e nei teatri di tutta Italia. Venerdì 10 aprile, continuano gli appuntamenti musicali con una signora della musica italiana Ornella Vanoni (fuori abbonamento). Dopo aver riempito negli scorsi mesi i teatri di tutta Italia, Ornella Vanoni torna in scena con “Un filo di trucco un filo di tacco …l’ultimo tour”, quella che sarà l’ultima tournée della sua carriera, un viaggio nel tempo che ne ripercorre il mito. Gran finale del cartellone  Sabato 18 e Domenica 19 aprile con lo spettacolo “L'amico del cuore” scritto da Vincenzo Salemme ed interpretato dall'irresistibile Biagio Izzo.  Roberto Cordova deve subire un trapianto cardiaco con poche probabilità di sopravvivenza. Un'occasione di rivalsa nei riguardi dell'amico più fortunato, l'amico del cuore, Michelino, che ai suoi occhi appare un uomo di successo, per di più sposato con una donna bellissima. Quale occasione migliore quindi per vendicarsi di quell'amico che si definisce uomo aperto e democratico, quell'uomo che giudica la gelosia un sentimento barbarico? Quale occasione migliore per dimostrare che le sue sono soltanto chiacchiere e chiedere, come ultimo desiderio, di andare a letto con sua moglie? Il tutto nella tessitura classica della commedia degli equivoci.

di Redazione | 14/11/2014

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it