We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Confcommercio Cosenza: saldi chiari, saldi trasparenti, saldi tranquilli


Al via la stagione dei saldi estivi: a Cosenza iniziano oggi, sabato 3 luglio e termineranno martedì 31 agosto. Nonostante la crisi e i radicali cambiamenti che hanno investito il nostro modo di fare acquisti negli ultimi anni, i saldi hanno conservato quasi intatto il loro fascino. Si tratta, - sottolinea testualmente una nota di Confcommercio Cosenza - infatti, dell’evento più atteso dell’estate da tutti gli appassionati di shopping (e non). In un’ analisi eseguita dall’Ufficio Studi Confcommercio Cosenza, ogni famiglia spenderà in media per l’acquisto di articoli in saldo, poco più di 282 euro per un valore complessivo di circa 4,2 miliardi di euro (il 12% circa del fatturato totale annuo del settore abbigliamento e calzature). Di seguito la tabella illustrativa sugli acquisti previsti in Italia nel periodo dei saldi estivi 2010. STIMA SALDI ESTATE 2010  Valore dei saldi estivi 4,2 (miliardi) Incidenza (%) dei saldi estivi sulle vendite totali dell'anno 12,0 Numero delle famiglie italiane 24,9 (milioni) Numero delle famiglie che acquistano prodotti  a saldo 14,9 (milioni) Acquisto medio di prodotti a saldo per famiglia 282 (euro) Numero medio componenti di una famiglia 2,4 Acquisto medio di prodotti a saldo per persona 117 (euro)      Elaborazione Ufficio Studi Confcommercio Le svendite interesseranno circa il 40% delle famiglie italiane. Questo dato evidenzia che le vendite di fine stagione costituiscono un’ occasione per acquistare prodotti che a prezzo pieno risulterebbero fuori portata. Allo stesso tempo, per le attività commerciali,- continua il comunicato di Confcommercio Cosenza -  rappresentano un’ opportunità per rilanciare le vendite e, dunque, per riscattare quel periodo di contrazione dei consumi da parte delle famiglie. Confcommercio Cosenza ricorda che nel periodo dei saldi è necessario prestare molta attenzione alle reali opportunità di risparmio e fare una valutazione del rapporto qualità prezzo, ricordando che la riduzione dei prezzi non comporta una diminuzione di diritti di chi compra. Per il corretto acquisto degli articoli in saldo, Confcommercio Cosenza ricorda alcuni principi di base: 1. Cambi: la possibilità di cambiare il capo dopo che lo si è acquistato è generalmente lasciata alla discrezionalità del negoziante, a meno che il prodotto non sia danneggiato o non conforme (art. 1519 ter cod. civile introdotto da D.L.vo n. 24/2002). In questo caso scatta l’obbligo per il negoziante della riparazione o della sostituzione del capo e, nel caso ciò risulti impossibile, la riduzione o la restituzione del prezzo pagato. Il compratore è però tenuto a denunciare il vizio del capo entro due mesi dalla data della scoperta del difetto. 2. Prova dei capi: non c’è obbligo. E’ rimesso alla discrezionalità del negoziante. 3. Pagamenti: le carte di credito devono essere accettate da parte del negoziante qualora sia esposto nel punto vendita l'adesivo che attesta la relativa convenzione. 4. Prodotti in vendita: i capi che vengono proposti in saldo devono avere carattere stagionale o di moda ed essere suscettibili di notevole deprezzamento se non venduti entro un certo periodo di tempo. Tuttavia nulla vieta di porre in vendita anche capi appartenenti non alla stagione in corso. 5. Indicazione del prezzo: obbligo del negoziante di indicare il prezzo normale di vendita, lo sconto e il prezzo finale. Nei periodi di sconti, è facile imbattersi in problemi inerenti i diritti e i doveri di clienti ed imprenditori. Confcommercio Cosenza, a tal proposito, aggiorna regolarmente il sito internet (www.confcommercio.cs.it) circa le normative e le discipline che gli imprenditori devono applicare nel proprio punto vendita. Inoltre ha predisposto nelle proprie sedi di Cosenza e Corigliano Calabro un Ufficio reclami a tutela del consumatore e ha creato ad hoc una casella email (info@confcommercio.cs.it) a cui gli acquirenti potranno inviare lamentele e richiedere informazioni. Klaus Algieri, presidente di Confcommercio Cosenza, intende garantire uno shopping sicuro con saldi chiari, trasparenti e tranquilli attraverso i servizi attivati per la tutela del consumatore e segnalando le ulteriori facilitazioni che si possono trovare nei negozi della provincia di Cosenza aderenti alle iniziative nazionali di Federmoditalia.  

di Redazione | 03/07/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it