We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Gioielli di Tordo protagonisti di “Romanzo calabrese”


I gioielli di Tordo protagonisti in “Romanzo Calabrese”, opera cinematografica in via di ultimazione che porta la firma del noto regista calabrese Renato Pagliuso. Dalla seducente Cinzia Carrea, all’accattivante Chiara Conti per finire al celebre Robert “Bob” Woods, tutti interpreti illustri del film girato tra la Calabria e la Capitale, hanno indossato i preziosi monili del maestro orafo crosiota, creati ad hoc per l’occasione, offrendo ancora maggiore rilievo e particolarità all’affascinante trama del storia raccontata dal regista rossanese. Che ha scelto proprio i preziosi di Domenico Tordo, per la loro capacità esaltare attraverso il grande schermo le emozioni trasmesse dai protagonisti della pellicola.   È un’esperienza nuova – dichiara Domenico Tordo – che come ogni novità porta con sé sensazioni uniche. Vedere le mie opere diventare coprotagoniste delle scenografie di un film è sicuramente una soddisfazione che premia lo spirito di abnegazione, la passione e l’amore che quotidianamente riservo al mio lavoro. E ne sono davvero orgoglioso. L’amico Renato Pagliuso, a cui esprimo i miei complimenti per la professionalità che sta profondendo nella realizzazione di questo film, ha scelto e voluto i miei monili per “Romanzo calabrese” proprio perché contribuiscono, a parere del regista, a trasmettere al meglio le espressioni e le emozioni dei protagonisti di una storia davvero intrigante. Inoltre, sono fiero del fatto – prosegue il giovane maestro orafo – che il filo conduttore continua a rimanere sempre lo stesso, l’amore viscerale nei confronti della Calabria, per il riscatto della quale, insieme a tanti altri artisti come Pagliuso, continuo ad impegnarmi quotidianamente. Spero, infatti, che anche attraverso questo nuovo film, interpretato da un cast d’eccezione, si possa riuscire a trasmettere – conclude Tordo - il volto bello e reale di questa nostra terra.   Romanzo Calabrese racconta la storia di un uomo semplice, un padre, un lavoratore, che ritrovandosi senza il sostegno della famiglia e degli amici, dopo essere stato ingiustamente accusato di abusi sessuali, si lascia morire con la pena di non aver potuto dimostrare la sua innocenza all’unica figlia. Si tratta di una produzione indipendente, patrocinata dal Comune di Morano Calabro, in cui il film è quasi interamente girato, e realizzata dall’Associazione Culturale Cinematografica Esterno Giorno e dal Centro Studi Naturalistici Il Nibbio. Il cast scelto da Pagliuso è di quelli importanti. A partire dall’attore americano Robert Woods, celebre volto del western classico, per finire alle protagoniste al femminile Chiara Conti, già interprete di diverse serie Tv di successo come Distretto di Polizia e Incantesimo, e Cinzia Carrea. Ma poi tanti altri nomi come Pino Torcasio, Marco Silani e Gennaro Turcilli.   Ma oltre al cast, Pagliuso e la produzione hanno puntato anche su uno staff di indubbio valore. Il film, infatti, si avvale dell’importante presenza sul set di Federico Del Zoppo, direttore della fotografia già impegnato con Pasolini, Visconti, Sordi e Leone, rimasto letteralmente incantato dalle opere del giovane maestro orafo Domenico Tordo.

di Redazione | 10/10/2014

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it