We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Sezze (Latina) - Presentato il progetto e il software applicativo per la costituzione della banca dati unificata per la gestione del territorio


E’stato presentato, presso la biblioteca comunale di Sezze, il progetto ed il software applicativo per la costituzione della banca dati unificata per la gestione del territorio. All’incontro hanno preso parte diversi amministratori comunali, dirigenti dell’Ente, commercialisti e tecnici dell’attività edilizia. Ad aprire i lavori il Sindaco Andrea Campoli. “L’incontro di oggi – ha dichiarato il Primo Cittadino -  è finalizzato a far conoscere nel dettaglio il lavoro finora svolto dalla società A.E.G. S.p.a., a cui l’Amministrazione Comunale ha affidato il compito di riordinare la banca dati tributaria al fine di potenziare le entrate comunali e scovare le sacche di evasione per ridurre la pressione fiscale sui nostri cittadini”. Tali obiettivi, secondo quando spiegato da Guido Rossi, direttore tecnico della società di Lucca specializzata sulla riscossione dei tributi locali, saranno raggiunti attraverso la costituzione di una banca dati immobiliare, ottenuta incrociando diverse banche dati come, per esempio quella dell’archivio comunale e dell’Agenzie delle Entrate. “Si tratta di un sistema aperto  -  ha dichiarato Rossi -  a cui possono essere collegate ulteriori banche dati, quali: l’archivio della Camera di Commercio, oppure quella del Servizio Idrico Integrato. E’ stata costituita una super anagrafica di primo livello relazionata con archivi e banche dati non direttamente correlati con questo territorio, arricchendo tali informazioni con l’analisi cartografica e la verifica sul territorio, effettuata tramite censimento che è ancora in itinere. L’integrazione tra la banca dati dell’Ente, le cartografie, la banca dati catastale e delle dichiarazioni R.S.U, ICI, IMU ci consentirà di effettuare un recupero dell’evasione fiscale. Va sottolineato, inoltre, che la gestione di comunicazione e contradditorio con il pubblico è tracciata, garantendo la massima trasparenza dell’attività che si sta svolgendo”. Si è effettuata altresì una rilevazione cinematica che ha permesso di ottenere, in tre giorni, una mappatura di tutte le strade del territorio comunale ed è stato avviato il censimento immobiliare, che sarà concluso tra circa sei mesi. Le analisi territoriali, nello specifico, sono state realizzate con una strumentazione innovativa che incrocia l’attività cinematica con raggi laser, consentendo una ricostruzione tridimensionale degli oggetti rilevati lungo il percorso e quindi anche una ricostruzione planimetrica degli edifici. Lo strumento utilizzato è unico in Europa e Sezze è uno dei tre comuni in cui è stata applicata questa tecnologia, che permetterà di ottenere dati aggiornati in tempo reale, informazioni che le cartografie regionali non riuscirebbero a fornire poiché revisionate ogni 7-10 anni. Infine, si sta valutando la possibilità di abilitare il cittadino ad accedere a questa nuova piattaforma web per avere la possibilità di verificare la propria posizione contributiva. “L’Amministrazione Comunale – ha dichiarato l’Assessore al Bilancio Pietro Bernabei - sta lavorando sul piano della fiscalità attiva non con l’applicazione di più tasse, ma fondandosi sul principio di far pagare tutti, tutelando al contempo le fasce più svantaggiate. Se riusciremo ad allargare la base imponibile i costi dei servizi diminuiranno. Quindi è giusto che chi deve pagare, paghi”.  

di Redazione | 26/09/2014

Pubblicità

Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170) vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 bcc mediocrati x50 IonioNotizie per la tua pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it