We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Calopezzati (Cosenza) - Conclusa con successo la X Festa nazionale dei Piccoli comuni d’Italia, XV Assemblea nazionale Anpci


Le cittadine di Calopezzati e Altilia hanno vissuto un importante momento, con visibilità a livello nazionale. Hanno ospitato, infatti, la X Festa nazionale dei Piccoli comuni d’Italia nonché XV Assemblea nazionale Anpci (Associazione nazionale piccoli comuni d’Italia). Il tema di quest’anno è stato “Piccoli comuni addio? A Roma l’ardua sentenza?”. Nella prima giornata si è svolto il convegno “Sindaci, non fantocci con la Fascia Tricolore”. Si è dato il via ai lavori con i saluti del sindaco di Calopezzati, Franco Cesare Mangone, quindi, la relazione introduttiva della presidente dell’Anpci, Franca Biglio. Nel corso della serata, moderata da Marco Perosino, la presidente Biglio ha messo in risalto il bisogno oggettivo di un’attenzione particolare, <<perché siamo noi>>, ha detto, quelli che custodiamo, presidiamo  e salvaguardiamo tutto il territorio nazionale. Sono circa 6550 i comuni a grave rischio idrogeologico, noi vogliamo recuperare questi bellissimi borghi. Calopezzati ne è un esempio>>. Non è mancata la  partecipazione attiva dei membri Anpci, Fabrizio Grillo (ex Sindaco di Cropalati) e Franco Labonia (ex Sindaco di Calopezzati) e gli interventi e di numerosi primi cittadini. Nella seconda giornata, presso il salone del Castello Giannone, si è svolta la tavola rotonda “No al pensiero unico, si alla gestione associata dei sevizi come nel resto d’Europa”, a cui hanno preso parte, fra gli altri, il Ministro degli Affari regionali e autonomie, Maria Carmela Lanzetta, il Presidente Asmel, Francesco Pinto, la deputata Enza Bruno Bossio e il senatore Nicola Morra. Dal dibattito è emerso che  in questo momento c’è grande confusione e disinformazione sulla riorganizzazione degli enti locali. Nel pomeriggio la visita guidata presso il museo Amarelli di Rossano e successivamente al Convento dei Riformati di Calopezzati. In serata la “Consegna della Chiave dei piccoli comuni” dal Sindaco di Ortacesus (CA) al Sindaco di Calopezzati, il quale, a sua volta, ha donato una targa alla presidente Biglio, per aver scelto Calopezzati come location di questa importante kermesse. La cittadina ionica, per un anno, sarà la capitale dei piccoli comuni d’Italia. Nel corso delle due giornate calopezzatesi si è registrata una partecipazione attiva da parte dell’intera cittadinanza. Alcune donne del luogo hanno realizzato e offerto ai gentili ospiti i tradizionali “squaratelli”. I visitatori, hanno seguito la lavorazione e, nel degustare, hanno apprezzato la bontà del prodotto tipico. La serata è stata allietata con musica popolare calabrese. La terza giornata si è svolta ad Altilia, dove non è mancato, fra le varie attività svolte, un momento di confronto tra i sindaci sul sull’unione dei servizi. 

di Redazione | 14/09/2014

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it