We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Corigliano Calabro (Cosenza) - Capitaneria di Porto, cambio al vertice: Perrotti è subentrato a D’Amore


Si è tenuta l’altro ieri, venerdì 5 settembre, alla presenza del Direttore marittimo della Calabria e della Basilicata Tirrenica, Capitano di Vascello (CP) Gaetano Martinez,  del Prefetto di Cosenza Gianfranco Tomao, dei sindaci dei comuni costieri e delle massime autorità militari e civili, presso la stazione marittima del porto, la cerimonia del cambio di comando della Capitaneria di porto di Corigliano Calabro. A rendere gli onori al Direttore marittimo lo schieramento composto dal personale della Capitaneria di porto, degli uffici locali marittimi di Cariati e Trebisacce, della delegazione di spiaggia di Montegiordano, dagli equipaggi delle unità navali Guardia costiera CP841, CP712, CP531, Zodiac A86. Il Capitano di Fregata (CP) Antonio D’Amore, Capo del compartimento marittimo istituito con il D.P.R. n. 161 dell’11 settembre 2008, nel corso della sobria ma toccante cerimonia, ha lasciato il timone della Capitaneria al Capitano di Fregata (CP) Frrancesco Perrotti, proveniente dalla Capitaneria di porto di salerno. Il Comandante D’Amore è destinato a ricoprire un importante incarico nello staff della Direzione marittima della Campania. Numerose le rappresentanze delle Forze Armate e di Polizia presenti nel territorio dello Jonio cosentino, nonché le associazioni combattentistiche e d’arma Associazione Nazionale Marinai d’Italia, Carabinieri, Finanzieri. Nel corso degli interventi, il Comandante D’Amore ha ricordato gli anni trascorsi a Corigliano nella più ampia sinergia con le altre istituzioni statali e le amministrazioni locali nonché con le forze di polizia del territorio. Ha evidenziato altresì le interazioni con l’Autorità portuale di Gioia Tauro e con l’ Autorità giudiziaria di Castrovillari.  Il Comandante Perrotti ha lodato l’operato del suo predecessore per aver constatato come assuma il comando di un compartimento efficiente ed apprezzato. Il nuovo Comandante, originario della Provincia di Napoli e che ha prestato servizio a Torre del Greco, lo Stato Maggiore della Marina Militare e Compamare Salerno, è laureato in Giurisprudenza ed ha frequentato diversi ed importati corsi presso la Forza Armata e conseguito il Master in Studi Internazionali Strategico-militari presso l’Università di Roma 3. Il Prefetto Tomao, che ha avuto modo di conoscere il Comandante D’Amore in più occasioni di lavoro, ha sottolineato il tratto di disponibilità e responsabilità dell’alto ufficiale, evidenziando come il ruolo della Capitaneria di porto di Corigliano Calabro sia servito per completare i percorsi per la messa in sicurezza del porto e del territorio e per  affermare i valori di legalità sul territorio. Il Direttore marittimo della Calabria ha evidenziato come il lavoro del Comandante D’Amore abbia consentito alla Guardia costiera di farsi conoscere sempre più nell’ottica dello sviluppo del turismo e dell’attività di prevenzione ed informazione sulle tematiche che riguardano il mare e le coste, valorizzando al massimo il dialogo con le istituzioni del territorio; per la Calabria, che vive del suo mare e delle sue spiagge, la Guardia costiera fornisce un contributo importante per la gestione integrata della fascia costiera.   

di Redazione | 07/09/2014

Pubblicità

Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170) vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 bcc mediocrati x50 IonioNotizie per la tua pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it