We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Macerata (Macerata) - Il saggio della professoressa Spigarelli premiato in Cina


Il saggio "Going green: l'Ofdi cinese nel settore delle energie rinnovabili europee", scritto da Francesca Spigarelli, direttrice del China Center dell'Università di Macerata e da  Ping Lv della Scuola di Management dell'Università dell'Accademia cinese di Scienze è stato insignito del premio 2014 Emerald Best Paper Award. L'intervento è stato selezionato tra tutti i lavori scientifici presentati alla prestigiosa conferenza internazionale "China Goes Global", organizzata dalla Chinese Globalizatio Association e tenutasi a Shanghai il 19-21 agosto presso l'Università di Shanghai JaoTong (http://www.chinagoesglobal.org/conference/conference-program-2/). Il saggio scientifico, tecnicamente definito "paper", è il risultato delle attività di ricerca condotte dalla professoressa Spigarelli in seno al progetto europeo del Settimo programma quadro "Poreen: opportunità di partenariato tra Europa e Cina nelle energie rinnovabili e nelle industrie collegate all’ambiente". Quest'ultimo mira a integrare e combinare le competenze economiche, giuridiche e ingegneristiche per analizzare il livello di cooperazione finora raggiunto tra Cina ed Europa nel settore delle energie rinnovabili dell'industria ambientale. (www.poreen.eu) Alla conferenza hanno partecipato anche alcuni dottorandi dell'Università di Macerata, tutti coinvolti nel progetto Poreen. In particolare, Katiuscia Vaccarini e Federico Salvatelli hanno rispettivamente discusso due paper dal titolo "La distanza psicologica e il suo ruolo come fattore determinante per gli Fdi nel mercato cinese" e "Definire i settori verdi: un pre-requisito per analizzare la cooperazine Cina-Europa nelle industrie ecologiche". Barbara Menatta ha presentato un Poster, tratto da un paper scritto con Francesco Finocchi, sul tema "Imprese italiane in Cina: Il caso Ica", mentre Tan Wen ha presentato un Poster, tratto da un paper scritto con Massimiliano Gatto, sul tema "Imprese italiane in Cina: il caso Loccioni". "E' un risultato che ci dà grande soddisfazione – commenta il rettore Luigi Lacchè – e che premia il lavoro svolto dalla prof. Spigarelli e dal nostro Ateneo nel campo delle relazioni accademiche, economiche e sociali con la Cina. In questo paese, che sta conoscendo una trasformazione rapidissima e tumultuosa, convivono crescita economica con pochi eguali, miglioramento delle condizioni di vita per centinaia di milioni di persone, ma anche forti squilibri territoriali, ambientali e un sistema politico alla ricerca di una via verso lo “stato di diritto” costellata di dubbi e criticità. E', quindi, necessario possedere chiavi di lettura orientate dalla conoscenza e dal dato culturale. Unimc rappresenta, grazie all’istituto Confucio e al China Center, un ponte importante verso la Cina, a vantaggio delle nostre imprese e dei nostri studenti e laureati". Nella foto: la prof.ssa Spigarelli al momento delle premiazione con, a sinistra, il prof. Ilan Alon, Editor in Chief dell'International Journal of Emerging Market (pubblicato da Emerald, promotore del premio) e, a destra, il prof. Christoph Lattemann, Jacobs University, Vice President Research della Chinese Global Association (ente organizzatore della Conferenza)

di Redazione | 03/09/2014

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it