We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cassano Allo Ionio (Cosenza) - Ordinanza divieto circolazione autospurgo in ore notturne


Il sindaco della Città di Cassano All’Ionio, Gianni Papasso, dando seguito a quanto espressamente previsto e richiesto nell’ordinanza emanata del Prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao, informa che è fatto assoluto divieto su tutto il territorio della provincia, ai veicoli adibiti allo spurgo di pozzi neri o condotti fognari, di circolare nel periodo compreso tra il 25 luglio ed il 14 settembre, dalle ore 22:00 alle ore 6:00. Alla luce della esperienza, ormai consolidatasi negli anni, sul fenomeno dell'inquinamento delle acque marine, per l’Ufficio Territoriale del Governo, risulta, infatti, che una delle possibili cause del fenomeno stesso e rappresentala dallo svuotamento abusivo degli auto spurgo nelle ore notturne. Il provvedimento prefettizio, ha riferito il sindaco Papasso, si è reso necessario in quanto durante la stagione estiva, detto fenomeno è destinato ad aumentare in considerazione del sensibile incremento della popolazione nelle zone costiere, provocando il peggioramento delle condizioni igienico-sanitarie e la conseguente non fruibilità dei litorale marino da parte della popolazione e dei turisti sia suscettibile di dare luogo a manifestazioni di protesta, con conseguenti turbative sull'ordine pubblico. Da qui, la necessità, quindi, anche a tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica ed al fine di impedire lo svuotamento abusivo degli auto spurgo, di vietare la circolazione degli stessi limitatamente alle ore notturne, su tutto il territorio della provincia, nel periodo compreso tra il 25 luglio ed il 14 settembre 2014, come forma di efficace prevenzione nel contrasto ai reati ambientali. Sull’ordinanza prefettizia, preventivamente, avevano espresso il parere in sede di riunione di coordinamento delle Forze di Polizia ed i concordanti avvisi espressi dai Comandanti delle Capitanerie di Porto di Vibo Valentia e di Corigliano Calabro, che ritengono il divieto in parola una utile misura preventiva, anche nel contesto di un ausilio al controllo del territorio sul piano della prevenzione generale. Il sindaco Papasso, comunica, infine, che avverso lla disposizione prefettizia, è possibile esperire ricorso gerarchico al Ministro dell'Interno oppure giurisdizionale al TAR Calabria, rispettivamente entro 10 e 60 giorni dalla dilla di emanazione della stessa.

di Redazione | 24/07/2014

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it