We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Messa in sicurezza e nuove “Zone Trenta” in città. Conforti: gravissima l’ipotesi di pedaggio autostradale tra Cosenza e Rende


Dal controllo alla programmazione passando per le statistiche. Gli interventi sulla viabilità, con particolare riferimento alla messa in sicurezza, presentati questa mattina dall’assessore al ramo Agostino Conforti, “prendono di mira” particolari arterie cittadine, quelle che in base alla statistica elaborata dalla Polizia municipale per l’anno 2009 hanno registrato il maggior numero di sinistri. La premessa è indispensabile – come sottolinea il Comandante della Polizia Municipale Gianpiero Scaramuzzo – a comprendere perché proprio quelle si identificano come le cosiddette “Zone Trenta”, dove il numero – si legge testualmente in una nota dell’Ufficio stampa del Comune di Cosenza - è un chiaro riferimento al limite massimo di velocità consentita. “È il secondo intervento strutturale che l’Amministrazione realizza in questo senso – ricorda l’assessore Conforti – che parla di un lavoro iniziato l’anno scorso e che, legato alla situazione finanziaria, si continua quest’anno. Il dissuasore della velocità – riflette l’amministratore – è in sé un intervento negativo perché è necessitato dal non rispetto di una regola”. È un concetto a cui tiene molto Conforti, richiamando una serie  di provvedimenti, anche costosi per un Ente, e le contestuali  azioni di controllo che trovano ragione d’essere proprio nella inosservanza delle regole. Da qui anche il richiamo al ruolo fondamentale degli organi di stampa che riferendo di provvedimenti, anche se di ordinaria amministrazione, invitano a riflettere sul rispetto delle regole quale indicatore di qualità della vita. “Dalla stampa ci aspettiamo le segnalazioni così come le censure  – dice - ma anche che colga gli aspetti propositivi di quanto si realizza”. Nell’occasione l’Assessore alle politiche del traffico annuncia prossime iniziative in via sperimentale finalizzate a verificare la maggiore scorrevolezza dei flussi veicolari così come interviene sulla ipotesi di pedaggio autostradale nel tratto Cosenza - Rende definendo “gravissimi gli effetti che avrebbe sulla viabilità dell’intera area urbana cosentina. Entrando nel dettaglio tecnico, il Comandante Scaramuzzo spiega  che le “zone Trenta” sono quelle in cui la mobilità del pedone viene preferita a quella delle automobili, con il conseguente abbassamento della soglia di velocità massima. Sono le prime esperienze in Italia – aggiunge – ma assolutamente consolidate in paesi come l’Austria e la Germania. Il dato oggettivo di partenza è fornito dagli incidenti stradali: si riscontra, adottato il provvedimento, la riduzione di circa il 45% dei sinistri e del 70% delle lesioni alle persone”. Dossi, passaggi pedonali rialzati e materiali elastoplastici: questi gli interventi di messa in sicurezza da realizzare attraverso il reinvestimento di somme che derivano dalle sanzioni. “In particolare – spiega l’unità organizzativa dell’ufficio traffico Vincenzo Gaudio – abbiamo tantissime richieste di installazione di dossi rispetto alle quali va precisato ai cittadini che si può intervenire solo su strade che rispondano a parametri precisi imposti dalla legge. In questa seconda fase completeremo viale Cosmai e procederemo su corso Fera e via Bendicenti. Tre invece i nuovi passaggi pedonali rialzati per consentire gli attraversamenti tra piazza Skanderberg e piazza XXV luglio, tra I 2 Fiumi e la pista ciclabile di viale Mancini, tra piazza dei Bruzi e la Caserma dei Carabinieri. Infine sono stati acquistati 500 mq di materiali elastoplastici che da collocare dove il fondo stradale, in buona condizione, en consente l’applicazione”.  

di Redazione | 29/06/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it