We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Amministrative, campagna elettorale alle battute finali. I comizi si susseguono


In questi giorni che precedono le consultazioni elettorali per il rinnovo del sindaco e del Consiglio comunale, si stanno susseguendo le iniziative di carattere politico. Quotidianamente una serie di comizi nelle due piazze principali di Mirto e nei vari rioni della cittadina ionica. Il candidato a sindaco del Movimento Cinque Stelle, Davide Tavernise, ha riepilogato 20 anni di politica cittadina. Ha smentito le voci relative a un ipotetico accordo sottobanco con le altre liste. Ha calcolato quanti attuali candidati erano già presenti nella vita politica degli Anni 90. E’ partito dal 1993, ha detto che già allora vi erano vari esponenti politici che oggi affermano di volere il cambiamento di Crosia. Lo stesso Tavernise, fra l’altro, ha evidenziato che nel corso della Giunta Russo è stata inserita l’addizionale Irpef e aumentata la tassa dei rifiuti. Sul palco anche i candidati della lista “Pd – Costruiamo il futuro”. Caterina Urso ha detto che ha sentito il bisogno di candidarsi per mettere a disposizione della comunità la sua professionalità. Nel suo intervento ha puntato molto sulla legalità. Anna Principalli concentrerà i suoi sforzi su Ambiente (potenziamento della raccolta differenziata), territorio e urbanistica, la cui principale fonte dell’economia locale è rappresentata dall’edilizia. Terzo aspetto che curerà sarà l’efficienza degli uffici comunali. Emilio Cinelli ha detto di essere da 19 anni in politica. Ha evidenziato il bisogno di stabilizzare i lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità. Antonio Salerno ha messo in risalto che in questi anni le tasse sono aumentate in maniera costante. Biagio Iaquinta, attraverso un lungo excursus degli ultimi cinque anni, ha detto che nel 2012 per divergenze di tipo programmatico ha iniziato a essere critico, ma non ha mai rinnegato il suo partito (Pd). Il candidato a sindaco Santo Seminario ha mosso accuse sull’operato di Russo. Anch’egli ha parlato dell’aumento delle tasse dei rifiuti e del servizio idrico. Nei confronti di Tavernise ha detto che, pur essendo giovane, non è proprio nuovo alla politica. Nei comizi rionali il candidato a sindaco di “Evoluzione”, Antonio Russo, ha replicato alle accuse che gli sono state mosse: <<Dopo appena un mese dall’insediamento abbiamo dovuto approvare il bilancio di previsione. L’inserimento dell’addizionale Irpef e l’aumento della tassa dei rifiuti sono state scelte obbligate considerate la situazione critica delle casse comunali>>. E infine: <<Perché l’amministrazione Aiello non ha provveduto a modificarle?>>.

di Redazione | 21/05/2014

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it