We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - A Cosenza si è svolto un convegno sul tema “Non è sempre e solo colpa delle banche”


Mettere ordine tra i giudizi e i pregiudizi, superare questi ultimi e riflettere ulteriormente per meglio comprendere i rapporti tra banche, imprese, individui. È questo l’obiettivo prestabilito e raggiunto dagli organizzatori del Convegno “Ma è sempre colpa delle banche?” promosso dall’Associazione culturale “In dulcedine societatis..” e patrocinato da Regione Calabria, Provincia di Cosenza, Città di Cosenza, svoltosi durante la mattina di ieri,  13 maggio 2014, nell’Auditorium “A. Guarasci” a Cosenza.   Frutto della sinergia del comitato organizzativo guidato da Francesco Bozzo, presidente dell’Associazione culturale “In dulcedine societatis..” e del comitato scientifico guidato da Giuseppe De Bartolo, docente di Demografia Applicata e già preside della Facoltà di Economia presso l’Università della Calabria, il Convegno ha costituito una importante occasione di confronto tra il mondo accademico, le categorie produttive, il settore bancario, i professionisti.   Nel ruolo di moderatrice, la giornalista Manuela Fragale ha introdotto i lavori, soffermandosi sugli spunti offerti dalle notizie economico-finanziarie riportate dai mass-media italiani negli ultimi due mesi: dagli andamenti dei prestiti concessi e delle insolvenze all’accusa di abusi, dalle non sempre facili relazioni con la clientela alle strategie di marketing, dal taglio degli sportelli all’interesse manifestato da operatori esteri nei confronti del mercato bancario italiano.   Autorevoli gli interventi dei relatori. Pierangelo Dacrema, docente di Economia degli Intermediari Finanziari presso l’Università della Calabria, ha analizzato il ruolo dell’Europa e dell’Euro, la globalizzazione dei mercati, i contesti politici, imprenditoriali e bancari; Luisa Zappone, direttore della filiale di Catanzaro della Banca d’Italia, ha spiegato il ruolo della Banca d’Italia nel contesto della Banca Centrale Europea, le funzioni di vigilanza bancaria nazionale ed europea, gli accordi di Basilea; Giuseppe Soluri, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Calabria, ha trattato la divulgazione economica con riferimento alle tematiche bancarie nei mass-media. Vivaci e ricchi di contenuti i contributi forniti dai rappresentanti delle categorie produttive: Marella Burza, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori-Confindustria Cosenza; Roberto Vernioli, direttore di Confidi Federimpresa-Confartigianato Cosenza; Fulvia Caligiuri, presidente di Confagricoltura Cosenza; Andrea Manna, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili; Nicola Paldino, rappresentante dell’Associazione Bancaria Italiana e presidente della Federazione delle BCC calabresi. Al dibattito sui temi trattati sono seguite le conclusioni affidate a Damiano Silipo, docente di Economia Politica presso l’Università della Calabria.

di Redazione | 14/05/2014

Pubblicità

Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170) vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 bcc mediocrati x50 IonioNotizie per la tua pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it