We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Longobucco (Cosenza) - Comuni di Longobucco e Cropalati - Progetto Solare, Servizi per l’occupazione e il lavoro


di FRANCESCO MADEO - L’Unione Europea e il Fondo Sociale Europeo sono tra i promotori del Progetto S.O.La.Re Servizi per l’occupazione e il lavoro in rete. Il Comune di Longobucco rappresentato dal sindaco Luigi Stasi ed il Comune di Cropalati rappresentato dal sindaco Fabrizio Grillo attraverso il proprio Assessorato alle Politiche Sociali, su iniziativa del Formez ha aderito a tale progetto con l’intenzione  di creare  uno sportello. “Il progetto –è scritto in un comunicato del Comune di Longobucco- che ci vede impegnati tra i primi in Calabria è un’iniziativa a favore dell’occupazione giovanile con lo scopo di aiutare i giovani non occupati e non iscritti a corsi di istruzione ad inserirsi nel mercato del lavoro. Un  tasso di disoccupazione giovanile crescente e l’abbandono scolastico nelle quattro regioni dell’area di convergenza va dal 42% in Puglia e al 53% in Calabria contro il 40% del territorio nazionale”. Lo strumento attraverso il quale si concretizza questo progetto è la condivisione delle informazioni circa la domanda e l’offerta di lavoro. In particolare –è ancora scritto nel comunicato- il progetto prevede la realizzazioni di reti tra soggetti abilitati e l’intermediazione dall’articolo 29 della legge n. 111 del 2011 ed in particolare tra Istituti di scuola superiore di secondo grado, Università pubbliche e private, provincie, consorzi, comuni, molti altri enti, associazioni, nonché singoli cittadini. Verrà individuato e costituito un panel di amministrazioni/istituzioni locali di riferimento. Nei territori individuati verrà valutato lo stato dei servizi al lavoro e si attiveranno momenti di scambio con le figure principali degli enti coinvolti. Nell’ambito di questo panel dovranno essere identificati i contributi specifici che ogni ente potrà offrire; inoltre verranno poste a confronto tutte le esperienze rilevate. Al termine verrà prodotto un rapporto sui servizi offerti dai vari soggetti che prenderanno parte al panel. In seno al progetto sarà fondamentale costituire uno specifico canale di comunicazione che verrà creato ad hoc proprio per facilitare il lavoro di rete tra i soggetti del panel con l’amministrazione capofila (un portale di comunicazione). In tale ambito verrà svolta una ricerca che metta in luce l’effettiva domanda e offerta di lavoro. Per quanto concerne l’applicazione del modello, lo scopo principale sarà quello di integrare nella sperimentazione il maggior numero di soggetti possibili dando loro le informazioni necessarie per meglio operare nell’ambito del servizio al lavoro. I soggetti principalmente coinvolti saranno: gli uffici provinciali, i Centri per l’Impiego, i Comuni e le scuole. Al termine di tale iter le amministrazioni coinvolte saranno in grado di potersi scambiare dati utili come ad esempio: il format di compilazione di un CV, di una domanda di lavoro, fascicoli elettronici, monitoraggio, realizzazione di un business plan, realizzazione di un software di valutazione.

di Francesco Madeo | 14/05/2014

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it