We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Poste Italiane Spa insedia a Cosenza il primo Distretto Tecnologico di Sicurezza Informatica


Cosenza sarà sede del primo Distretto Tecnologico di Cyber Security di Poste Italiane Spa. Il progetto, finanziato dal Pon “Ricerca e Competitività 20007-2013, è stato illustrato al Sindaco Mario Occhiuto ed all’assessore all’innovazione Geppino de Rose, da Stefano Grassi e Rocco Mammoliti, il primo Direttore della struttura difesa aziendale di Poste Italiane S.p.A., e il secondo responsabile della tutela aziendale e sicurezza delle informazioni. C’erano ancora il professore Domenico Saccà, presidente del Centro di Competenza ICT-Sud  e Giorgio Scarpelli, vicepresidente e responsabile per la service line security di NTT Data. Tradizione e innovazione si sposano nella realizzazione del Distretto tecnologico della Sicurezza informatica che logisticamente sarà ubicato nello storico edificio delle Poste cosentine, le cosiddette Poste Vecchie di Piazza Crispi, destinatario di un consistente intervento di riqualificazione funzionale. L’intenzione è quella di creare una “Teknocity” all’avanguardia , progettata per cogliere i segnali delle nuove culture digitali, per individuare e comunicare le ricerche più avanzate  e fare da ponte tra lo sviluppo tecnologico e l’impatto che quest’ultimo ha nella vita sociale. Nel progetto, del quale l’Amministrazione comunale è partner istituzionale, la città di Cosenza rafforza, valorizzandolo, il suo ruolo di città Portale e città dei servizi; quel ruolo di leadership che storicamente le  appartiene, ora si estende in tutti i settori nei quali si manifesta la qualità territoriale ed urbana: la valorizzazione del suo patrimonio artistico-architettonico; la capacità di favorire il rafforzamento della ricerca e dell’innovazione che va di pari passo con le dotazioni tecnologiche; la qualità delle strutture  di servizio alle persone e alle attività produttive; non ultima, la capacità di richiamo  turistico e culturale. Il progetto di Poste Italiane – che avrà delle importanti ricadute occupazionali – connoterà in maniera molto forte il quartiere, alle porte del centro storico della città, e con esso l’intero territorio. All’interno dell’edificio di Piazza Crispi, un intero piano sarà occupato dal Distretto di Cyber Security, con laboratori di ricerca, sviluppo e formazione complementari all’attività del distretto, che sarà fondamentale punto di riferimento per le imprese  locali grazie alla presenza di incubatori di start up innovative. Negli altri spazi, un auditorium crossmediale e un Cyber Museum. Non va dispersa la destinazione d’uso originale dell’edificio che riserverà alcuni locali al nuovo Ufficio Postale.

di Redazione | 10/04/2014

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it