We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Jesi (Ancona) - “Shakespeare in a box”: la seconda edizione alla fase finale


Il prossimo 11 aprile sarà il gran giorno per gli organizzatori e soprattutto per i 650 studenti dei quattro istituti superiori coinvolti nella seconda edizione del progetto didattico “Shakespeare in a box”. Il Teatro Pergolesi ospiterà, infatti, alle ore 21, una rappresentazione sorprendente e originale sin dal titolo - Re Canə T3 - preparata in mesi di lavoro nelle classi e con i 28 studenti-attori selezionati per la recitazione. Nel foyer del teatro troveranno invece posto, con una mostra appositamente allestita, i 26 box già annunciati nel titolo dell’iniziativa. Si tratta di elaborati che i 650 studenti coinvolti avranno realizzato come immaginario dono di compleanno a Shakespeare. I pacchi (Box) rappresentano una sintesi di quello che i ragazzi hanno imparato studiando i personaggi e l’opera del grande Bardo. I box potranno essere liberamente votati dal pubblico, quelli ritenuti migliori daranno diritto a premi per classi e studenti consistenti in formazione linguistica all’estero. Gli istituti cittadini coinvolti in questa seconda edizione sono il Liceo Classico “Vittorio Emanuele II”, il Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci”, il Liceo Artistico “E. Mannucci” mentre la città di Recanati sarà rappresentata dal Liceo Classico “Giacomo Leopardi” con l’indirizzo Scientifico. “Shakespeare in a box” è un progetto didattico, teatrale e formativo, in lingua inglese, ideato dalla scuola di lingue “The Victoria Company”. Organizzato in collaborazione con il Comune di Jesi e con l’Aisli – Associazione Italiana Scuole di Lingua d’eccellenza -, ha il patrocinio della Regione Marche, dei Comuni di Jesi e Recanati e della Fondazione Pergolesi-Spontini. Questa seconda edizione coinvolge per la prima volta due città e due province, infatti, partecipano le città di Jesi e Recanati. Si prosegue così sul filone della creazione di valore, incentivando il dialogo tra scuole, istituzioni, e, vista l’importanza della lingua inglese, del mondo del lavoro.  Il progetto didattico “Shakespeare in a box”, proposto da ”The Victoria Company”, “vuole favorire – spiega il direttore della scuola Giuseppe Romagnoli - l’aggregazione, la conoscenza, la scoperta delle risorse culturali del territorio, la collaborazione tra istituzioni, studenti, mondo della scuola e dell’impresa. Tra gli obiettivi principali del progetto c’è poi la promozione della conoscenza della lingua inglese ormai indispensabile per la propria formazione e base di comunicazione per uno scambio sempre più aperto e internazionale in vista dell’ingresso dei ragazzi nel mondo del lavoro o della prosecuzione specialistica dei loro studi”.

di Redazione | 30/03/2014

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it