We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Il rossanese Davide Gambetta vince il concorso nazionale “Il volo di Pegaso” per la narrativa


di PIER EMILIO ACRI - Grande soddisfazione in città per la bella affermazione ottenuta dal giovane studente universitario di Rossano Davide Gambetta, già segretario dell’Associazione Culturale “Roscianum”, diplomato nel prestigioso Liceo Classico Statale “San Nilo” nell’anno scolastico 2011/2012 con il massimo dei voti e lode. Davide Gambetta con il racconto intitolato "La scelta" è risultato vincitore assoluto per la sezione narrativa adulti del Concorso Nazionale "Il Volo di Pegaso", bandito dal Centro Nazionale per le Malattie Rare presso l’Istituto Superiore di Sanità. L’opera sarà pubblicata dall'Ente in un apposito libro e diffusa con i mezzi informatici. Gambetta, studente di giurisprudenza alla Luiss di Roma, ha già dato vita a cinque pubblicazioni scientifiche apparse su riviste nazionali specialistiche di diritto e ad una ventina di lettere a quotidiani su temi di attualità e politica. Il 25 febbraio prossimo, in occasione della Giornata Mondiale per le Malattie Rare, Gambetta verrà premiato nell’aula magna Pocchiari dell'Istituto Superiore di Sanità in via Regina Elena a Roma. In giuria Mina Welby, co-presidente dell’associazione Luca Coscioni e moglie del politico Piergiorgio, affetto da distrofia muscolare e divenuto celebre per il dibattito mediatico dopo la morte per eutanasia. Il racconto ripercorre la storia di un paziente affetto da Sclerosi Laterale Amiotrofica che decide di viaggiare verso un paese estero in cui trovare la morte. Costretto a letto ed incapace di muoversi, Michele, il protagonista, riesce ad esprimersi solo con gli occhi e grazie ad un dispositivo elettronico. Un incontro inaspettato in clinica darà una svolta significativa alla vicenda e susciterà una riflessione sul senso della vita e sul significato della morte. La tematica del concorso, giunto alla sesta edizione, era “Io credo…”, un tentativo di “cogliere la bellezza e la forza dell’umanità che parte dal dolore e scoprire le ragioni per oltrepassarlo”. Gambetta aveva già partecipato alla quarta edizione, vedendo una propria poesia “Non disperar nel cammino” pubblicata nell’antologia dell’ente. “Attraverso il mio racconto – afferma il giovane universitario rossanese - ho tentato di risvegliare l’attenzione su un tema importante: l’eutanasia, un dilemma etico nel quale la morte assume un significato rivoluzionario. Credo che riuscire a discutere di malattie rare, sulle quali non è economicamente conveniente condurre studi, sia una delle conquiste della società umana. È una conferma del valore incommensurabile della vita”. Complimenti al giovane Gambetta per questa sua affermazione e auguri per un futuro ricco di ulteriori successi.  

di Redazione | 20/01/2014

Pubblicità

Affittasi appartamento Via Nazionale (banner 300x170) vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 bcc mediocrati x50 IonioNotizie per la tua pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it