We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rende (Cosenza) - Un anno di risultati positivi per il Cipr


Il 2013 è stato un anno che ha visto importanti risultati per il Cipr, Comitato italiano per la protezione degli uccelli rapaci. Dall'attività di educazione ambientale attraverso il Centro di Esperienza (Cea) “Casa della Natura” ai tirocini formativi per gli studenti iscritti al corso di laurea in Scienze Naturali e Scienze Biologiche alla monitorizzazione del Gatto Selvatico attraverso il radiotracking. Rinnovata, inoltre, la convenzione tra il Cipr ed il Comune di Acquaformosa per la “Gestione dell’area faunistica per uccelli rapaci”.   Continua l'impegno della Provincia di Cosenza che, negli anni ha garantito il funzionamento del Centro di Recupero Animali Selvatici di Rende anche grazie all'attenzione dell'assessore alla Caccia e Forestazione Biagio Diana.   I risultati  dell’attività del Comitato Italiano per la protezione degli uccelli rapaci a favore della fauna selvatica e della Biodiversità, saranno presentati nel corso di una conferenza stampa domani, venerdì 10 gennaio alle ore 10.30 presso il salone della Casa della Natura in contrada Lacone di Rende. Qui sono allocati anche il Centro di Recupero Animali Selvatici – Cras ed il Centro di Recupero per Uccelli Acquatici – Crua.   All’incontro parteciperanno il Presidente della Provincia di Cosenza On. Mario OLIVERIO,  il Rettore dell’Università della Calabria Gino MIROCLE CRISCI, il Comandante Regionale del Corpo Forestale dello Stato Giuseppe GRAZIANO, l’assessore provinciale al Patrimonio Faunistico Biagio DIANA, il Comandante della Polizia Provinciale Giuseppe COLAJACOVO e  il presidente del CIPR Mauro TRIPEPI.   Il CIPR che oltre a curare la fauna selvatica in difficoltà, ha svolto anche attività di educazione ambientale attraverso il CEA - Centro di Esperienza - “Casa della Natura” che persegue ostinatamente l'obiettivo di far entrare a pieno titolo nelle scuole le tematiche che riguardano l’ambiente, la sua conservazione, lo sviluppo sostenibile. Nel corso del 2013, sono, inoltre proseguiti, per effetto della convenzione con l’Università degli Studi della Calabria, i tirocini formativi per gli studenti iscritti al corso di laurea in scienze naturali e scienze biologiche.   Anche nel settore della ricerca, nel 2013 l’attività è stata intensa. Al termine del progetto di ricerca, finalizzato al monitoraggio del Gatto selvatico attraverso il radiotracking, reso possibile grazie al finanziamento del Parco Nazionale della Sila, è stato eseguito il monitoraggio dei siti di alimentazione artificiale nell’ambito dell’intervento “Primo piano di azioni per la sostenibilità dello sviluppo della rete RTN nelle aree ad alto valore ambientale del territorio nazionale”. Questo progetto è stato fatto su incarico del WWF Ricerche e Progetti.   È stata rinnovata anche la convenzione tra il CIPR ed  il Comune di Acquaformosa per la “Gestione dell’area faunistica per uccelli rapaci”, realizzata dal Parco Nazionale del Pollino, con la finalità di ospitare specie protette irrecuperabili alla vita selvatica e non rilasciabili in natura. E, anche per concretizzare azioni di sensibilizzazione e divulgazione delle tematiche inerenti  la tutela e la conservazione degli uccelli rapaci e della biodiversità in generale.

di Redazione | 09/01/2014

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it