We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Concorso Agenti di polizia provinciale, fissato il calendario delle prove d’esame


E’ stato fissato il calendario delle prove d’esame per il concorso pubblico, per esami, per la copertura di 25 posti di Agente di Polizia Provinciale. Così come comunicato ai candidati che hanno prodotto domanda di partecipazione ( sono 10.881), il 22, 23 e 24 Giugno prossimi, presso la Fondazione Mediterranea “Terina” onlus (Centro Agroalimentare) di Lamezia Terme, si terrà la  prova preselettiva che interesserà tutti i candidati; l’ 8 Luglio presso l’Istituto Tecnico Commerciale “Cosentino” di Rende, le prove scritte per 125 candidati classificati nelle prime posizioni della prova preselettiva; dal 26 Luglio , sempre nell’Istituto “Cosentino”, le prove orali che interesseranno solo i candidati che in entrambe le prove scritte avranno conseguito un punteggio non inferiore a 21/30. L’idoneità – riferisce testualmente una nota della Provincia di Cosenza - sarà conseguita dai candidati che avranno conseguito anche nel colloquio la valutazione non inferiore a 21/30. Con particolare riferimento alla prova preselettiva, si informa che essa è costituita, così come  per tutti i concorsi, da un questionario di 60 domande con tre risposte, di cui una sola esatta, ripartite nelle varie discipline indicate dal bando di concorso. La prova preselettiva, che avrà durata di 60 minuti,  accerterà anche la conoscenza di nozioni di informatica e di conoscenza di una delle quattro lingue (francese, inglese, tedesco, spagnolo) previste dal bando. Per agevolare i candidati nella preparazione delle prove preselettive la Provincia di Cosenza ha messo a disposizione gratuita di tutti i candidati una banca dati delle fonti normative di riferimento (una vera e propria biblioteca legislativa aggiornatissima: circa 20 mb di memoria). I candidati sono stati suddivisi in 3 giorni e ciascun giorno in 3 sessioni (ore 08.00, ore 11.30, ore 16.00). Ogni sessione ha convocato circa 1.250 candidati suddivisi in 10 postazioni di ricevimento ed identificazione. Per minimizzare i tempi tutti i candidati sono stati invitati a portare una fotocopia in carta semplice del proprio documento di riconoscimento. Per consentire a tutte le sessioni di svolgere la prova d’esame su un diverso questionario di equivalente difficoltà sono stati progettati 11 diversi questionari ed all’inizio di ciascuna sessione sarà estratto direttamente dai candidati il questionario che sarà somministrato in quella specifica sessione. I controlli saranno rigorosissimi per assicurare che ogni candidato svolgerà assolutamente la sua prova d’esame senza poter disporre di alcun ausilio. Per ciascun questionario di domande esiste una griglia di valutazione nota solo al sistema di lettura ottica automatica. Essendo la miscelazione di ciascun questionario determinata da uno specifico software, neppure la Commissione esaminatrice conoscerà i criteri di valutazione di ciascuna risposta (esatta, errata, doppia, tripla, non fornita, ecc.). Tali dati saranno conosciuti soltanto dopo la valutazione degli elaborati di tutti i candidati e la stampa delle graduatorie anonime e in chiaro. I candidati saranno informati mediante un apposito avviso dei criteri di valutazione delle risposte. Potranno pertanto in assoluta autonomia scegliere come gestire ciascuna delle 60 domande del questionario. La fase di lettura ottica delle schede risposta dei candidati della prova preselettiva sarà gestita solo da apparecchiature, in modo assolutamente automatizzato, senza alcuna possibilità per l’operatore di interferire in alcuna sua fase.   L’accesso al data-base del concorso e la visualizzazione dei contenuti della propria prova d’esame e della relativa valutazione sarà consentita da una password personale attribuita a ciascun candidato presente alla prova preselettiva. In tal modo è garantito l’accesso ai dati in tempo reale entro poche ore dalla pubblicazione dell’esito della prova d’esame. Con tale accesso ciascun candidato potrà visualizzare e stampare: Il questionario di domande; La sua scheda risposte (la copia originale del suo elaborato d’esame); La griglia di valutazione; Il cartoncino anagrafico. Attraverso un progressivo esame di ogni domanda del questionario, della risposta indicata sulla scheda e della valutazione che la griglia attribuisce a tale risposta, ciascun candidato potrà controllare l’esattezza del punteggio che gli è stato attribuito. E’ possibile anche l’accesso ai dati relativi ad altri candidati (che, ad esempio, precedono l’interessato nella graduatoria), ma in tal caso è previsto che l’interessato si presenti presso i competenti uffici ed avanzi una formale richiesta in tal senso.     Tutte le procedure che la Provincia di Cosenza ha inteso adottare costituiscono quanto di più avanzato e trasparente esista attualmente in Italia. I sistemi sono stati progettati e realizzati dai tecnici della società CNIPEC, che ha parimenti gestito i recenti concorsi dell’INPS, dell’INAL, dell’Agenzia delle Entrate e del Senato della Repubblica, che hanno registrato notevoli consensi di stampa e di tutti i candidati partecipanti alle prove d’esame.  

di Redazione | 20/06/2010

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it