We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Tariffe Imu, “La svolta” non condivide le scelte dell’esecutivo comunale


<<La maggioranza che governa il Comune di Crosia non ha accolto la proposta dei consiglieri comunali del gruppo di minoranza “ Insieme per governare “ che chiedeva di esentare dalla seconda rata dell’Imu le abitazioni concesse in comodato dai genitori ai propri figli e/o parenti entro il primo grado che le utilizzano per abitazione principale a condizione che quest’ultimi non siano proprietari di altri immobili>>. Esordisce testualmente in questi termini un pubblico documento a firma del Movimento civico “La Svolta”. Il sodalizio che appoggia il suddetto gruppo di minoranza, evidenzia che <<il Decreto Legge 102 del 31 agosto 2013, concedeva ai comuni la facoltà di considerare prime case gli immobili concessi in comodato d’uso a figli o parenti entro il primo grado che li utilizzano come abitazione principale>>. A giudizio de “La Svolta” alcuni comuni in Calabria <<l’hanno fatto approvando la delibera entro il 30 novembre; il nostro comune non l’ha fatto, nonostante fosse stato  sollecitato  dal capogruppo di minoranza Antonio Russo>>. Il documento va oltre e spiega che <<tale agevolazione, se accolta, avrebbe  dato un concreto aiuto a quanti nel nostro comune sono proprietari di più unità abitative costruite con i sacrifici di una vita per i propri figli e che non sono riusciti ancora ad oggi a trasferirne la proprietà per difficoltà economiche>>.

di Redazione | 15/12/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 cartolandia nuovo 2015 studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it