We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Bari (Bari) - La ditta Molè srl di Vittoria si è aggiudicata, con il ribasso del 19,50 per cento, i “Lavori urgenti di manutenzione stradale a Vittoria e Scoglitti”, per un importo – riferisce testualmente una nota diramata dal’ufficio stampa del Comune d


Guidi senza casco? Il Comune, con il ricavato della multa, te ne compra uno nuovo. È questa l’iniziativa presentata dal sindaco Michele Emiliano, dal consigliere delegato Emanuele Martinelli e dal comandante della Polizia Municipale Stefano Donati, nell’ambito della nuova campagna per la sicurezza stradale dell’Amministrazione comunale di Bari. La formula è semplice: chi verrà sanzionato per la guida senza casco, dopo aver pagato la somma prevista (pari a 74 euro) e al termine dei 60 giorni di fermo amministrativo del mezzo, al momento del ritiro del motoveicolo, - riferisce testualmente una nota del’ufficio stampa del Comune di Bari -  riceverà in regalo un casco dello stesso valore commerciale della sanzione. È un’iniziativa unica in Italia, che il Comune di Bari propone nella convinzione che l’uso del casco sia fondamentale per salvaguardare la vita dei cittadini. “I nostri giovani sono la cosa più importante che abbiamo – ha spiegato il sindaco di Bari in conferenza stampa - questa campagna è un atto d’amore e di attenzione per i nostri concittadini, lo scopo della sanzione non è ‘fare cassa’, ma sensibilizzare tutti i motociclisti ad aver cura della propria vita. Per questo abbiamo deciso di utilizzare l’importo della multa per acquistare un casco nuovo e omologato, che il cittadino riceverà al termine del fermo amministrativo del mezzo”. La campagna di sicurezza stradale del Comune di Bari prevede anche l’affissione su tutto il territorio di manifesti e la distribuzione di opuscoli nei maggiori luoghi di ritrovo e aggregazione. Il claim, in dialetto barese,  “Ma cce ttìine n-gap? (ma cosa tieni in testa). Usa il casco, ripropone in forma ironica e incisiva il messaggio centrale rivolto ai motociclisti: l’unica cosa che devono avere bene in testa è il casco. “Sono convinto – ha aggiunto il sindaco Emiliano -  che la questione vada affrontata in termini di costruzione del senso comune più che in maniera repressiva. Dobbiamo convincere i baresi che andare in moto senza casco è demenziale, e che la noncuranza nei confronti delle regole è di fatto un gesto autolesionistico. Mi auguro che Bari possa divenire presto una delle città del Sud con la maggiore percentuale di utilizzo del casco”. “Constatiamo quotidianamente - ha dichiarato il comandante della Polizia Municipale Stefano Donati -  l’importanza di utilizzare caschi omologati e di tenerli ben allacciati: gli incidenti mortali sono quasi sempre dovuti al mancato utilizzo di questa protezione. Così come constatiamo ogni giorno, dai rilievi sul luogo dei sinistri, che davvero il casco salva la vita di chi resta coinvolto. Dobbiamo insistere sulla prevenzione, dall’inizio di quest’anno le multe sono state già 287 e un terzo dei sanzionati è rappresentato da minorenni”. E proprio sui giovani sono concentrati gli sforzi dell’amministrazione: “Il Comune di Bari – ha concluso Emanuele Martinelli – investe ogni anno in prevenzione una somma di centomila euro, puntando al coinvolgimento dei ragazzi, facendo incontri con migliaia di studenti nelle scuole dalle elementari alle superiori e collaborando con le associazioni presenti sul territorio”.

di Redazione | 19/06/2010

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it