We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Ricordati i caduti in guerra. Intervento del sindaco Aiello e benedizione del parroco don Michele Romano


di ANTONIO IAPICHINO - Una cerimonia semplice ma significativa. Importante. Un appuntamento che nasce dalla necessità bisogno di fare memoria storica. Da qui la tradizionale cerimonia del 4 novembre, in occasione della giornata dell'Unità nazionale e delle forze armate. A Crosia, nella centralissima Piazza del Popolo, la piazza principale del centro storico, si è svolta una commemorazione pubblica. Il sindaco della cittadina ionica, Gerardo Aiello, nel portare i saluti dell’intera Amministrazione comunale, ha deposto una corona d’alloro davanti alla lapide che ricorda tutti i morti di questo comune per ferite in guerra e per malattie contratte in servizio. Il primo cittadino ha letto pubblicamente tutti i nomi riportati sulla lapide. Il sindaco ha messo in risalto il bisogno di onorare la memoria di chi si è sacrificato per la nostra sicurezza e per la nostra libertà. Il parroco di “San Michele Arcangelo”, don Michele Romano, ha messo in evidenza che da un piccolo borgo antico, come quello di Crosia, parte un messaggio di pace:<<Mai più guerre, ma pace per il bene delle singole comunità!>>. La cerimonia è stata accompagnata dalle note della banda musicale “G. Puccini” di Mirto Crosia, guidata dal maestro Salvatore Mazzei. 

di Redazione | 07/11/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it