We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Continua lo sciopero degli Lsu/lup che operano nel Comune di Crosia


di ANTONIO IAPICHINO - Prosegue lo sciopero ad oltranza dei lavoratori lsu ed lpu di Crosia. Nella giornata di lunedì sono stati anch’essi a Cosenza per partecipare e far sentire propria voce a livello regionale. Ora continua l’astensione dal lavoro. Chiedono l’approvazione, in Consiglio regionale, della variazione di Bilancio, al fine di avere la copertura di sussidi e integrazioni per tutto il 2013. E poi, sollecitano l’avvio dei processi di stabilizzazione. Sono trenta i lavoratori che operano nel Comune di Crosia. Nell’ente locale della cittadina ionica questi lavoratori ricoprono incarichi indispensabili per il buon funzionamento della macchina comunale. Sono distribuiti, infatti, in vari uffici: Tributi, Ragioneria, Personale, Stato civile, Demografico, Servizi sociali, Ambiente, Protocollo, Lavori pubblici, Urbanistica, Manutenzione. Altri, invece, sono impegnati per il servizio scuolabus, accompagnatori dei bambini nei pullmini comunale, assistenza ai diversamente abili nelle scuole e assistenza agli anziani. La loro presenza attiva è determinante per il funzionamento dei servizi erogati dal Municipio. L’Amministrazione comunale, per venire incontro a questi lavoratori, ha anticipato, con propri fondi, il sussidio agli lpu per i mesi di agosto, settembre e ottobre e l’integrazione per gli lsu relativa ai mesi di luglio, agosto, settembre e ottobre.

di Redazione | 06/11/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it