We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Il tema della pedofilia, stasera, nel primo appuntamento teatrale della stagione “More Fridays” al Morelli. Parte un nuovo laboratorio dedicato alla scrittura critica


La rassegna “More Fridays”, secondo atto del Morelli residenza teatrale, organizzata da Scena Verticale, dopo l’insolita apertura in musica, stasera, venerdì 18 ottobre, alle ore 21, propone il primo spettacolo teatrale. Il sipario si apre un tema scottante quanto delicato, la pedofilia, affrontato in questo lavoro teatrale – Invidiatemi come io ho invidiato voi – dal siciliano Tindaro Granata che, oltre ad essere autore del testo, è anche regista e interprete dello spettacolo. Granata, vincitore del “Premio M. Melato 2013” come miglior attore emergente, trasforma un atroce fatto di cronaca in un dramma didattico. Un pedofilo abusa della figlia di 3 anni della propria amante. Dopo l’abuso, la bimba muore. Tutti i componenti della storia dichiareranno la loro versione dei fatti, cercando una verità che non tiene conto della bimba morta. Il testo è ispirato ad una storia vera, ma è evidente la metafora di un mondo in cui le persone sono sole, lottano troppo per se stesse e troppo poco per gli altri. “Stiamo morendo per far vivere i nostri desideri, dimenticando come sia bello vivere per far vivere i desideri degli altri. Egoismo genera Solitudine… Solitudine genera Invidia…Invidia genera Infelicità. Infelicità cerca Felicità per infilzarla; Felicità si nasconde, ha paura. Infelicità spinge gli uomini a cercare Felicità in «Ogniccosa». «Ogniccosa» è composta da «Ogni» e da «Cosa», una è bianca e l’altra è nera; insieme diventano: Invidiatemi come io ho invidiato voi. (Tindaro Granata) Gli altri attori: Mariangela Granelli, Paolo Li Volsi, Bianca Pesce, Francesca Porrini, Giorgia Senesi. Le scene e i costumi sono di Eliana Borgonovo. Lo spettacolo è prodotto da BIBOteatro e Proxima Res. Per la tematica trattata, lo spettacolo è consigliato ad un pubblico adulto. Una delle novità che quest’anno accompagna la stagione “More Friday” è l’aperitivo in teatro, a partire dalle ore 19.00. Dopo lo spettacolo, invece,  “Extra contents”, a cura di LIQMAG, arte e cultura contemporanea a km 0.     Intanto l’offerta formativa si arricchisce di un nuovo laboratorio. Si chiama CriticaMente ed è un corso di scrittura critica, curato da Emilio Nigro, che sarà presentato  giovedì 17 ottobre alle ore 19.00 presso la sala “Umile Montimurro” del teatro Morelli. Gli incontri successivi si terranno il martedì dalle 18.00 alle 20.00 ed il venerdì, mezz’ora prima dello spettacolo. Nel costo, di € 50.00, è compreso anche l’abbonamento alla stagione teatrale “More Fridays 2013”. “Assistere alla rappresentazione teatrale è un’esperienza sensoriale completa – si legge nella presentazione al nuovo laboratorio. Perché si tratta di materia umana, viva, composizione di parola, gesto, estetica, qualcosa che riguarda il coinvolgimento di tutti i sensi. E oltre, interviene su coscienza, memoria, capacità di giudizio. Il corso vuole dunque fornire ai partecipanti la consapevolezza dei mezzi d’espressione teatrali e multi mediatici, spaziando dalla storia e dall’esperienza diretta del teatro fino a toccare le altre discipline che, nell’insieme, formano uno sguardo aperto all’interpretazione artistica emancipata: arte visiva, letteratura, danza, performing art, scultura, musica.  Per finire con la capacità  di tradurre tutto questo in scritti nei quali trasferire, evitando il nozionismo inutile e autoreferenziale, un’esperienza maturata prima di tutto sul campo”.   Il corso utilizzerà diverse modalità didattiche: videoproiezioni di spettacoli, commenti e analisi a seguire, letture, coinvolgimento (anche in streaming) di critici, artisti, esperti del settore. Si approfondiranno i linguaggi della critica, si creerà una piccola redazione per la stampa di un prodotto editoriale in ciclostile. Per iscriversi è necessario prenotarsi ai numeri 389/9232141 oppure 334/6222917.       Il docente Emilio Nigro (Cosenza 1981) scrittore e giornalista, critico teatrale. Autore di “Incessanti maree silenziose” (Falco editore, 2005 Cosenza) “Elisir di luna” (Aletti editore 2007 Roma) “Alterazioni di colore” (Coessenza editore, 2009 Cosenza), presente in due antologie di narrativa a tiratura nazionale (Guasco editore 2012; Palzari edizioni Lecce 2009;) collabora con il trimestrale di teatro e spettacolo Hystrio ( Milano); il Quotidiano della Calabria; la rivista online di critica teatrale Il Tamburo di Kattrin. Critico di Teatro, zooma inoltre su cinema, musica, arte visiva. Premio nazionale Nico Garrone 2011 “ai critici più sensibili al teatro che muta”; Premio nazionale Guasco 2012 “scritture contemporanee”; Premio della giuria popolare e menzione speciale della giuria al miglior testo concorso nazionale per monologhi Residenza Teatrale Orizzonti Meridiani; Premio nazionale NonfermARTI 2011 categoria scrittura creativa; Premio Galarte 2007 per la poesia. È inoltre autore e interprete dello spettacolo “Teatranti” (2009) e “Rifarmi – soluzioni al precariato” (2012); firma di diverse drammaturgie tra cui “Visionaria”; “L’ indifferenza dei passanti”; “Donne & Iene”. Collabora con la compagnia teatrale La Barraca; con il Centro Teatro Calabria. Allievo di Edoardo Erba, Francesco Suriano, Ivo Milazzo.

di Redazione | 18/10/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it