We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Primo giorno di scuola contrassegnato da furti e atti vandalici in due istituti cittadini


di ANTONIO IAPICHINO - Ieri mattina, primo giorno di scuola anche a Mirto Crosia. L’inizio del nuovo anno scolastico, però, è stato contrassegnato da un’incresciosa e spiacevole azione. Infatti alla consueta apertura delle porte sono stati constatati atti vandalici e furto in due scuole cittadine. Precisamente nel plesso della scuola primaria di “Sorrento” e nella scuola media “Vincenzo Padula” di Mirto (dove ha sede anche la dirigenza). Due istituzioni scolastiche che fanno parte del locale Istituto comprensivo. Dopo l’amara scoperta (a Sorrento) da parte dei collaboratori è stato subito allertato il dirigente scolastico, Pina De Martino, quindi, sono stati informati i Carabinieri della stazione di Mirto Crosia, la Polizia municipale e il Comune. In entrambe le scuole, sono giunte le forze dell’ordine per effettuare i necessari rilievi del caso. Inoltre, è intervenuto l’assessore comunale alla Pubblica istruzione, Natalino Loria, e al Centro storico, Francesco Santoro, in modo da provvedere a far riparare i danni di competenza dell’Ente locale, nel più breve tempo possibile. L’assessore Loria si sarebbe comunque recato presso le varie scuole della città per portare, come consuetudine, i saluti dell’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Gerardo Aiello. I rappresentanti dell’esecutivo municipale hanno subito condannato queste azioni e hanno rappresentato la propria vicinanza alla scuola. La dottoressa De Martino, nel denunciare i danni subiti dall’istituzione scolastica, ha riferito che gli ignoti vandali, presumibilmente nella notte fra domenica e lunedì sono penetrati nel plesso di Sorrento forzando il portone d’ingresso, la porta scorrevole della classe IV A e la porta di sicurezza del primo piano sopraelevato. Durante l’irruzione i vandali hanno distrutto la rete elettrica delle Lim, lavagne multimediali interattive, allocate in sette classi, rubato le casse acustiche nonché i box dei computer installati nelle classi, arrecando un danno alla struttura quantificabile in circa quattro mila euro. La stessa dirigente ha evidenziato che presumibilmente gli stessi vandali nel corso della notte sono penetrati anche nella sede della scuola media in via della Scienza, forzando, con dei massi, una finestra del bagno situata nel retro dell’edificio, hanno rotto dei vetri e hanno rubato il ricavato dei distributori automatici delle bevande che utilizzano i docenti. Il dirigente scolastico, ha espresso parole di rammarico per l’accaduto. <<Abbiamo dovuto accogliere i ragazzi stringendo i denti>>, ha detto, << perché il malcontento e la delusione è stata tantissima>>.  

di Redazione | 17/09/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it