We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cariati (Cosenza) - Sociale, destinare il 5xmille al Comune


“5 per mille. Io firmo per aiutare il sociale del mio Comune”. È, questa, l’iniziativa promossa dall’Amministrazione Comunale per destinare risorse direttamente al territorio e aiutare chi si trova a vivere in condizioni di disagio economico e sociale. Il Sindaco – riferisce testualmente una nota dell’ufficio stampa esterno comunale -  scrive ai cittadini. Dai 1.018 contributi economici a persone in difficoltà all’assistenza domiciliare a 82 anziani con 32 operatori; dai 484 partecipanti all’estate ragazzi (colonia estiva) assistiti da 51 operatori ai 7 operatori che hanno effettuato 166 interventi a cittadini immigrati; dai 15 alunni diversamente abili delle scuole dell’obbligo assistiti da 15 operatori ai 18 operatori che hanno prestato assistenza a 60 alunni diversamente abili nelle scuole superiori; dalla concessione di 41 assegni di maternità alla fruizione del centro diurno da parte di 20 disabili assistiti da 18 operatori; dall’assistenza a 10 persone non autosufficienti alle 53 famiglie che hanno ottenuto contributi continuativi ed una tantum; dai 5 ex detenuti inseriti in progetti sociali per il loro recupero alle 228 famiglie che hanno fruito del fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione; dalle 2.440 certificazioni ISEE ai 1.904 contributi per acquisto di libri di testo scuole elementari; dai 1.435 contributi a studenti iscritti alle scuole medie e superiori alle 485 erogazioni di Bonus energia; dalla concessione di 491 assegni per nuclei familiari con tre figli minori ai 3 contributi elargiti per il superamento delle barriere architettoniche; dai 27 contributi assegno di studio ai 74 cittadini che hanno ottenuto il contributo di prima sistemazione; dal trasporto salme ai numerosi contributi erogati alle associazioni culturali, sportive e ricreative ed alle Chiese di culto. Sono, questi, solo alcuni dei servizi e dei contributi erogati, in questo mandato amministrativo, dai Servizi Sociali a favore delle categorie svantaggiate. “Gentile concittadino – scrive SERO – con l’approssimarsi delle scadenze per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi, voglio ricordare che è possibile destinare il 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) al sostegno delle attività sociali svolte dal Comune. Questa scelta non comporta maggiori imposte da pagare e non è alternativa a quella dell’8 per mille, ma è una opportunità per destinare risorse direttamente al nostro territorio. Un gesto concreto per aiutare l’Amministrazione Comunale che si adopera concretamente per erogare benefici economici e servizi a favore delle diverse fasce di popolazione, con interventi mirati a soddisfare esigenze socialmente rilevanti”. Per destinare il 5 x mille al Comune è sufficiente apporre la firma nel riquadro “Sostegno delle attività sociali svolte dal comune di residenza del contribuente” della scheda allegata al modello UNICO della dichiarazione dei redditi delle persone fisiche.

di Redazione | 15/06/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia IonioNotizie per la tua pubblicità bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it