We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Longobucco (Cosenza) - Tares, critiche dell'opposizione al sindaco


di FRANCESCO MADEO - Opposizione scatenata a Longobucco, sebbene in piena estate, sul fronte delle critiche all’Amministrazione comunale ed al Sindaco. Il gruppo consiliare attacca ora sul fronte dell’applicazione della nuova tassa sui rifiuti, la Tares “Un salasso come avevamo previsto”.  <<Ormai>>, è scritto in un comunicato del gruppo "Per Longobucco centro e frazioni unite”, <<siamo alla “bugia continuata e aggravata. Oggi un’altra bugia, una grossa bugia che va a toccare le tasche di tutti i longobucchesi. Non molte settimane fa, a caratteri cubitali, si poteva leggere suoi soliti giornali: “Longobucco: la Tares non piace alla maggioranza e in Consiglio si opta per il rinvio”. Bel rinvio! E lo possono constatare tutti, e senza smentita! In ogni casa stanno arrivando i bollettini per il pagamento della Tares 2013. Prima rata in scadenza al 31 agosto. E la mazzata arriverà fra qualche mese, perché il nostro sindaco, per non far clamore, si è riservata una terza rata di saldo/conguaglio per dicembre, per un personale augurio di “Buone Feste”, evidentemente. Solo allora conosceremo quanto realmente ci costa la dissennata gestione della raccolta e smaltimento dei rifiuti, con appalti vari, revoche ed eterne gestioni provvisorie. Oramai siamo ai “rifiuti d’oro”! Lo sappiamo benissimo che ci sarà anche una maggiorazione a favore dello Stato. Ma, perché non dirlo subito? I longobucchesi –termina l’attacco dell’opposizione- sono abbastanza maturi da sopportare la verità; quello che non sopportano più sono le sceneggiate e le continue menzogne del sindaco>>.

di Francesco Madeo | 23/08/2013

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it