We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Corigliano Calabro (Cosenza) - Nel fine settimana svolte varie attività della Guardia Costiera


I controlli predisposti dalla Capitaneria di porto di Corigliano Calabro nell’ambito dell’operazione Mare Sicuro 2013, lungo la costa del Compartimento marittimo, da Rocca Imperiale a Cariati, finalizzati alla tutela della sicurezza della balneazione e della navigazione sono proseguiti nell’ultimo fine settimana con 3 mezzi navali della Guardia costiera in tandem con 5 pattuglie via terra che, mattina e pomeriggio, negli orari di massimo afflusso di bagnanti, hanno garantito la sicurezza della balneazione e la tranquillità dei turisti presenti sulle spiagge. In particolare, nella sola giornata di sabato, - riferisce testualmente una nota della Guardia Costiera di Corigliano Calabro - sono stati effettuati diversi controlli sulle unità da diporto ed acquascooter, che hanno portato a redigere anche una sanzione amministrativa per la somma di €. 100.00 a carico di un diportista per la mancanza di documentazione a bordo. Notevole, inoltre, l’impegno dei militari, in campo ambientale impegnati con le molteplici segnalazioni di presunto inquinamento in mare pervenute dai bagnanti, che hanno comportato, peraltro, nelle situazioni più critiche la necessità di effettuare i campionamenti previsti. Particolare rilievo – prosegue espressamente il comunicato - l’attività di ricerca avvenuta nella giornata di domenica, dove è stata segnalata tramite numero blu 1530, la scomparsa dalla spiaggia di una donna di origine polacca; gli uomini degli uffici dipendenti di Montegiordano e Trebisacce unitamente ai Carabinieri ed alla Polizia Municipale di Rocca Imperiale hanno pattugliato il tratto di litorale compreso tra Rocca Imperiale e Trebisacce, mentre in mare la dipendente M/V CP 841 ed altra unità privata con personale militare dipendente a bordo, pattugliava lo specchio acqueo alla ricerca della donna. Allarme cessato quando la donna veniva ritrovata intorno alle ore 12.00 in buone condizioni di salute ma in stato confusionale nei pressi di una chiesa in località di Rocca Imperiale. Affollatissimo lo stand della Guardia Costiera posizionato la notte di sabato scorso sul lungomare di Sant’Angelo del Comune di Rossano. Come immaginabile, cittadini e turisti hanno in particolare richiesto ai  militari presenti informazioni principalmente sullo stato di salute del mare. Pur condividendo lo stato di giustificato disagio dei bagnanti per effetto della presenza in mare periodica di scie mucillaginose e di bollicine – va avanti il comunicato della guardia costiera di Corigliano - , è stato evidenziato come tutte le analisi effettuate sino ad oggi dall’ARPACAL hanno escluso la presenza in mare di sostanze pericolose per la salute pubblica. Continua, peraltro, senza sosta l’attività di polizia ambientale avviata da questo Comando in tutta la giurisdizione di competenza e maggiormente nei punti più sensibili come torrenti e corsi d’acqua sfocianti in mare e rimangono costantemente attenzionati i depuratori comunali.

di Redazione | 30/07/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 cartolandia nuovo 2015 studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it