We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Longobucco (Cosenza) - Festa patronale San Domenico: al via le celebrazioni


di FRANCESCO MADEO - Ha avuto inizio, presso l’antica Chiesa sita nel cuore del centro storico cittadino, il solenne novenario in preparazione della Festa del Santo Protettore di Longobucco San Domenico, in programma dal 2 al 4 agosto. Le celebrazioni, saranno presiedute da diversi sacerdoti della Diocesi: don Claudio Cipolla, vicario parrocchiale di San Francesco d’Assisi in Sorrento di Crosia, don Pino Straface, Vicario Episcopale per i Laici; don Giovanni Nigro, Docente Istituto Teologico di Cosenza, don Fiorenzo De Simone, Vicario Foraneo di Terranova; don Giuseppe Ruffo, parroco di San Giovanni Battista Mirto Crosia; don Antonio Martello, Direttore Diocesano per la Pastorale della Salute, giornata dedicata agli ammalati e Unzione degli Infermi, don Pino Madeo, don Giovanni Sommario, Vicario Foraneo di Longobucco, giornata dedicata alla consacrazione dei bambini a San Domenico. Il 3 Luglio , vigilia della Festa, la celebrazione sarà presieduta da don Shine, al termine si svolgerà la prima parte della processione con il simulacro del Santo, al ritorno celebrazione nella Chiesa Matrice della Santa Messa presieduta da don Pasquale Madeo, Vicario Episcopale per l’Economia e l’Amministrazione. Il 4 agosto, giorno della festa, al mattino Santa Messa nella Chiesa del Santo presieduta dal parroco don George, al termine si svolgerà la seconda parte della processione. In serata chiusura delle celebrazioni religiose con la Santa Messa nel Santuario dell’Assunta presieduta da don Pietro Madeo, Vicario Episcopale per il coordinamento della Pastorale. “La piccola e fedele comunità di Longobucco –è scritto nel messaggio ai fedeli di don George e don Shine- crede in Te Signore Gesù, unico Salvatore del mondo, speranza di ogni uomo. Professa la Fede cattolica che dagli Apostoli, per vie misteriose e provvidenziali, arriva a noi per mezzo di tanti fedeli, uomini e specialmente donne  che l’hanno accolta, vissuta, conservata, pregata e trasmessa come il valore più prezioso che ha alimentato e sorretto la sempre difficile condizione di vita tra le nostre montagne. Affidata alla Santa Protettrice, la Vergine Assunta, Madonnina Nera dei Carbonai e a San Domenico, santo Patrono, ha chiesto insistentemente ed ottenuto il dono di numerose vocazioni consacrate, spese al sevizio della Chiesa e di Laici formati dall’Azione Cattolica che impegnati nel quotidiano hanno sostenuto, condiviso e alimentato la speranza e le fatiche di tutti. Con questa fede –conclude il messaggio- vogliamo credere e ci adoperiamo per un futuro di vero bene spirituale e materiale per ogni fratello”.

di Francesco Madeo | 29/07/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia IonioNotizie per la tua pubblicità bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it