We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Catania (Catania) - Celebrata Santa Messa per il 148° compleanno delle Capitanerie di Porto


E' stata celebrata anche a Catania, ieri mattina, nella sede della Capitaneria di Porto, una Santa Messa in occasione del 148° anniversario della fondazione del Corpo delle Capitanerie di Porto. Era infatti il 20 luglio del 1865, quando Vittorio Emanuele II firmava il decreto di Istituzione del Corpo delle Capitanerie di Porto.  In questo secolo e mezzo i compiti e l’operatività delle Capitanerie – grazie al costante impegno di tutti coloro che ne hanno vestito la divisa – sono profondamente cambiati. La ricerca e il soccorso a salvaguardia della vita umana in mare, la tutela dell’ambiente marino e la protezione della fascia costiera, il controllo dell’intera filiera commerciale dei prodotti ittici e la sicurezza della navigazione, oltre alla vigilanza su tutte le attività che si svolgono in mare : tutti compiti istituzionali del Corpo, resi oggi possibili grazie anche ai moderni mezzi aeronavali. Ne sono esempi le nuove motovedette classe “300”, impegnate sul fronte dei soccorsi ai migranti irregolari, i nuovi elicotteri Agusta Westland “139” e l’aeroplano Piaggio P180 “Avanti II”. Le sofisticate apparecchiature ad altissima tecnologia, presenti presso i Comandi periferici ed a disposizione degli undicimila uomini e donne della Guardia Costiera, completano il quadro, facendone del Corpo un vero e proprio punto di riferimento per tutta l’utenza del mare e per le istituzioni internazionali del settore. La Santa Messa odierna, celebrata dal Cappellano Militare Don Giovanni Salvia e concelebrata dal Sac. Giuseppe Scrivano, Cappellano del Porto e dal Diac. Nuccio Mangano, alla presenza dell'Ammiraglio Domenico De Michele, Direttore Marittimo della Sicilia orientale, ha visto la partecipazione dei giovani studenti del Politecnico del Mare di Catania, frequentatori di uno stage e dei partecipanti all'edizione 2013 del "Campo Giovani", oltre che del personale militare e civile della Capitaneria etnea e dei vicini Comandi dipendenti. Sono stati ricordate, inoltre, le vittime del tragico incidente occorso a Genova lo scorso 7 maggio, nel quale hanno perso la vita nove persone, tra cui sei militari del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera, in servizio nella città della Lanterna : 1° Maresciallo Francesco Cetrola, 38 anni di Santa Marina (SA); 1° Maresciallo Marco De Candussio, 39 anni di Fornaci di Barga (LU); 2° Capo Gianni Iacoviello, 35 anni di Carrara; Sottocapo di 1ª cl. scelto Davide Morella, 33 anni di Biella; Sottocapo di 1ª cl. Giuseppe Tusa, 30 anni di Milazzo (ME); Sottocapo di 2ª cl. Daniele Fratantonio, 30 anni di Rapallo (GE); Sergio Basso, 50 anni di Vernazza (SP), Operatore radio dei rimorchiatori; Maurizio Potenza, 50 anni di Genova - Operatore radio dei piloti del porto; Michele Robazza, 44 anni di Pistoia - Pilota del porto. Al termine della Santa Messa è stata data lettura della "Preghiera del Marinaio".

di Redazione | 24/07/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it