We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Castrovillari (Cosenza) - Peperoncino Jazz Festival, prosegue la “cinque giorni” di jazz americano


Iniziata nel segno della solidarietà, con la serata benefica in ricordo dell’ex sindaco Franco Fortunato - nel corso della quale, nello splendido cortile del Castello Aragonese pieno in ogni ordine di posto, si è esibito l’organ trio del talentuoso crooner Walter Ricci con ospite il sassofonista Andy Farber - prosegue a Castrovillari l’intensa “cinque giorni” del Peperoncino Jazz Festival (evento vincitore, per due anni consecutivi, del Jazzit Award come “Miglior Festival Jazz d’Italia”) dedicata al miglior jazz americano fortemente voluta dal sindaco Mimmo Lo Polito, dal consigliere delegato alla Cultura Lucio Rende e da tutta amministrazione comunale e realizzata con il supporto di importanti aziende del territorio. Mentre cresce in tutta la Calabria l’attesa per quello che sarà, senza dubbio, uno degli eventi più importanti del festival di quest’anno - l’esibizione della storica band degli Spyro Gyra, in programma martedì 23 luglio alle ore 22, che sarà preceduto, lunedì 22, dal concerto di KURT ROSENWINKEL (uno dei più apprezzati chitarristi della scena jazzistica internazionale) e seguito, il 24, dalla serata a doppio set (e a ingresso libero) in cui si alterneranno sul palco i Blues Factory e il duo formato da Alex Kubotha e Kris Argentino, oggi (domenica 21 luglio) la terza serata castrovillarese patrocinata dall’Ambasciata degli USA sarà caratterizzata dalla presentazione, in anteprima nazionale, di “Silence Revolution”, ultimo album del pianista Umberto Napolitano, appena licenziato dalla prestigiosa etichetta discografica tedesca YVP Music. Questo nuovo disco del pianista si può definire un lavoro di rielaborazione e personalizzazione delle varie influenze che hanno ispirato il suo percorso musicale. Aggiungendo l'organo e Fender Rhodes al suo bagaglio espressivo, infatti, Umberto Napolitano, a più riprese definito dalla critica “il miglior pianista jazz della Calabria” (musicista che vanta in curriculum collaborazioni con Dan Kinzelman, Rosario Giuliani, Giovanni Amato, Daniele Scannapieco, Lutte Berg ecc), si riscopre pianista fortemente caratterizzato sul piano ritmico. Accanto a lui, sul palco saliranno Eric Daniel, carismatico sassofonista dalle mille collaborazioni importanti (oltre ad aver affiancato i maggiori cantanti italiani, ha suonato con Natalie Cole, Joe Cocker, Tom Jones, Amii Stewart, George Benson, Astrud Gilberto, Paul Young, Randy Crawford, Solomon Burke, Stevie Wonder, Ella Fitzgerald, Chaka Khan ecc.) e il giovanissimo batterista romano Luca Monaldi (Reuben Rogers, Pietro Tonolo, Maurizio Giammarco ecc.). Il risultato della serata, che, come da tradizione dell’evento, si caratterizzerà anche nel segno dell’enogastronomia, con la degustazione dei migliori vini calabresi a cura dei Sommelier professionisti dell’A.I.S. Calabria, sarà quello di ascoltare una formazione dal grande impatto sonoro, con incursioni strumentali che spaziano dal jazz al latin-fusion-funk, per un progetto che mantiene comunque forti connotazioni di carattere mediterraneo. La 12° edizione del PEPERONCINO JAZZ FESTIVAL, che dallo scorso 16 luglio al 18 settembre prossimo, in due intensi mesi di programmazione presenta 55 concerti in programma in ben 26 località della Calabria   Dopo le esclusive serate ospitate nel cortile del castello castrovillarese, il 12° Peperoncino Jazz Festival - rassegna itinerante nelle più belle località calabresi organizzata dall’Associazione culturale Pìcanto con il contributo dell’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, degli enti Parco Nazionale del Pollino e Parco Nazionale della Sila, di ben 26 amministrazioni comunali, di C.C.I.A.A. e Confindustria Cosenza, AGIS e ANEC Calabria e con l’Alto Patrocinio dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America, dell’Ambasciata del Brasile e della Reale Ambasciata di Norvegia – e diretta artisticamente da Sergio Gimigliano - riprenderà il suo lungo tour turistico/culturale da Torano Castello, facendo tappa, poi, in Sila (Spezzano della Sila e San Giovanni in Fiore), sullo Ionio (Roseto, Villapiana, Cassano, Corigliano e Rossano) e sul Tirreno Cosentino (San Nicola Arcella, Diamante, Cetraro e Acquappesa), per poi tornare nel cuore del Parco Nazionale del Pollino nella prima settimana di settembre con il progetto “Picanto for Pollino”.

di Redazione | 22/07/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 cartolandia nuovo 2015 studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it