We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Ancona (Ancona) - Incontro tra il Sindaco e il Console onorario di Romania


Il sindaco di Ancona Fiorello Gramillano ha avuto ieri pomeriggio un incontro con il console onorario di Romania George Teseleanu, al quale hanno preso parte anche l’assessore alla Partecipazione democratica Fabio Borgognoni e il presidente della Seconda Circoscrizione Stefano Foresi. “L’incontro – dice il sindaco - è servito all’Amministrazione comunale per rafforzare i rapporti di collaborazione con i massimi rappresentanti della comunità rumena. Credo che, nelle situazioni di criticità, che purtroppo si verificano nelle comunità cittadine che affrontano processi di integrazione tra popoli e culture diverse, la strada da seguire sia quella della sinergia e sono ancora più sicuro, dopo l’incontro di ieri, che anche il console onorario Teseleanu condivida questa convinzione e questa determinazione. Solo con la collaborazione, solo, cioè, mettendo in campo iniziative e progetti comuni che coinvolgano tutti i cittadini, originari di Ancona e non, si potranno rafforzare le parti sane di ciascuna comunità, isolando i casi negativi, che tutti noi ieri abbiamo stigmatizzato, ma che sicuramente sono una minoranza rispetto alla grande quantità di persone che lavorano onestamente nel nostro Paese e nella nostra città”. Il Console Teseleanu, da parte sua, - riferisce testualmente una noa dell’Ufficio stampa del Comune di Ancona - ha ribadito l’impegno ad instaurare questa collaborazione. “Solidarizzo con le forze di polizia che sono intervenute in occasione degli ultimi avvenimenti di questi giorni – ha affermato  - e ritengo che occorra isolare le persone che non rispettano la legge. Sono sicuro che la nostra comunità è costituita in massima parte da persone oneste e credo che per favorire i processi di integrazione sia necessario l’apporto delle famiglie che da più tempo vivono ad Ancona, che noi intendiamo coinvolgere in prima persona, come punto di riferimento anche per gli altri”. “Considero – ha aggiunto Gramillano - molto importanti i primi passi di questa collaborazione che nei prossimi giorni e nelle prossime settimane si concretizzerà nell’apertura di una biblioteca in lingua rumena a Palazzo Camerata e nel gran galà di musica e danza, organizzato dal Consolato onorario di Romania nella Corte della Mole Vanvitelliana, all’interno del nostro cartellone estivo Amo la Mole, nato proprio con l’intento di mettere a sistema le realtà artistiche e culturali più significative presenti nella nostra città. Credo che dopo l’incontro di ieri siamo in grado di garantire il massimo impegno congiunto a livello istituzionale. Per questo vorrei chiedere a tutti coloro che vivono ad Ancona di affiancarci in questo importante processo di costruzione di una nuova cittadinanza, cogliendo le sfide dell’integrazione, ma al contempo isolando con fermezza i casi critici, per far crescere, rispettandone le regole, la città in cui tutti noi ogni giorno viviamo. Potete essere sicuri che in questo percorso le Istituzioni e le forze dell’ordine, con cui l’Amministrazione è in costante contatto, sono al vostro fianco”.

di Redazione | 12/06/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it