We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Corigliano Calabro (Cosenza) - La Parrocchia Beato Giovanni XXIII festeggia i suoi primi tre anni di vita. E’ guidata da don Vincenzo Longo


“Preso atto del continuo aumento demografico e della crescente urbanizzazione nella zona denominata “San Francesco” in Corigliano Calabro Scalo, attualmente ricadente nel territorio parrocchiale di Santa Maria delle Grazie, sentito il parere del Consiglio presbiterale in data 8 febbraio 2007, quello dei sacerdoti della Vicaria di Corigliano Calabro in data 31 gennaio 2007, e recepite le indicazioni offerte dalla Commissione per il riordino dei confini parrocchiali; decreto l’erezione della parrocchia “Beato Giovanni XXIII”, che a norma del diritto gode di personalità giuridica, con sede provvisoria presso il complesso parrocchiale sito in piazza San Gaspare Bertoni in Corigliano Calabro Scalo, al fine di rendere più adeguata ed efficace l’assistenza religiosa ai crescenti bisogni del popolo di Dio del territorio”. Con queste parole – riferisce testualmente una nota stampa a firma di Fabio Pistoia - termina il decreto, datato 7 maggio 2007, con il quale monsignor Santo Marcianò, Arcivescovo della Diocesi di Rossano-Cariati, proclamava l’erezione di una nuova parrocchia a Corigliano Scalo: “Beato Giovanni XXIII”. La parrocchia – che, per la prima volta nella storia della città, è stata intitolata ad un Beato anziché ad un Santo – è guidata da don Vincenzo Longo, ha sede nell’ampio complesso situato in piazza San Gaspare Bertoni, nel cuore di contrada San Francesco, attuale sede del Centro Studi “Il Seme” e laboratorio di formazione culturale fortemente voluto dallo stesso don Vincenzo, e adesso festeggia i suoi primi tre anni di vita. La cerimonia solenne d’inaugurazione della parrocchia si è tenuta, infatti, il 30 maggio del 2007 alla presenza, oltre di monsignor Marcianò, di numerose autorità civili, militari e religiose. In un momento storico, caratterizzato dall’incertezza e dalla precarietà di riferimenti, la parrocchia si è configurata, sin dalla sua costituzione, come un punto d’incontro e confronto per il popolo di Dio, un faro per la comunità, con la promozione di numerose attività. Si è dunque grati all’Arcivescovo per essersi fatto interprete delle istanze provenienti, in tal senso, da gran parte dei cittadini dello Scalo, e al buon don Vincenzo Longo per l’impegno profuso nel solco della continuità.

di Redazione | 12/06/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it