We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Iaquinta e Conforti critici nei confronti del nuovo esecutivo comunale


<<Sembra ormai che rimanere aggrappati a quella “poltrona” sia l’obiettivo primario della maggioranza e del Sindaco Aiello che non può che cedere ai continui mal di pancia dei suoi consiglieri mentre il paese va alla malora e i problemi diventano sempre più evidenti>>. Esordiscono in questi termini i consiglieri di minoranza, Biagii Iaquinta e Paolo Conforti (nella foto) all’indomani della formazione de nuovo esecutivocomunale strutturato dal Primo cittadino di Crosia. <<Ci saremmo aspettati>>, spiegano testualmente in una nota, <<che all’indomani della crisi amministrativa del 2012 in cui il Sindaco Aiello riduceva la Giunta comunale da 6 assessori a 4 assessori, in tempi di spending review, e con la rinuncia dell’Assessore Iaquinta che sacrificava la sua posizione a favore del rilancio dell’attività amministrativa, potesse portare i frutti sperati dai cittadini e più volte sbandierati dal Sindaco. Ed invece oggi, il Sindaco Aiello, oramai ridotto al lumicino, e in palese difficoltà, visti i numeri che lo condannano a soccombere>>, proseguono  espressamente Iaquinta e Conforti. <<sia dovuto ritornare alla formula dei 6 assessori, e non per sua volontà,  determinando un’anomalia istituzionale visto che ora risultano essere più gli assessori che i consiglieri e senza alcuna connotazione politica>>. E ancora: <<Ci saremmo aspettati, a dire il vero, uno scatto d’orgoglio da parte di qualche consigliere, che della “moralità” ne ha fatto il suo cavallo di battaglia in tempi non sospetti, che ancora era in tempo per mettere la parola fine a questo scempio,  così come abbiamo apprezzato la dura presa di posizione dell’ormai ex assessore Godino, ma abbiamo dovuto constatare che mantenere per qualche altro mese la posizione di potere valga più che prendere atto della sofferenza dei cittadini di Crosia per un’amministrazione fra le peggiori degli ultimi 40 anni!>>. Il comunicato va oltre: <<Il Sindaco Aiello e i suoi eroi, però, un dato l’hanno prodotto: saranno ricordati come coloro i quali hanno portato al massimo le tasse comunali, con un prestito pluriennale che pagheranno i cittadini per dieci lunghi anni e che non farà emergere oramai le responsabilità di gestioni allegre e come color i quali hanno “regalato” le strutture comunali, a privati,  costate centinaia di migliaia di euro pubblici (3000 euro annui per la gestione del Pala-teatro comunale)>>. Infine i due amministratori di minoranza evidenziano che non resteranno a guardare di fronte alle difficoltà della Cooperativa "Città pulita", società che gestisce la nettezza urbana,  che avanza dal Comune di Crosia diverse mensilità.

di Redazione | 12/07/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it