We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cassano Allo Ionio (Cosenza) - La giunta ha deliberato l’istituzione del Banco alimentare per gli indigenti


La Giunta Municipale di Cassano All’Ionio, ha deliberato l’istituzione del Banco Alimentare per gli indigenti e contestualmente, ha licenziato lo schema di convenzione con l’Associazione Banco delle Opere di Carità – Calabria per la realizzazione del progetto e l’avviso pubblico riportante i criteri per l’accesso di persone e famiglie bisognose. L’organo esecutivo, riunitosi sotto la presidenza del sindaco Gianni Papasso, su proposta dell’assessore alle politiche sociali, Alessandra Oriolo, ha discusso e deliberato, tra l’altro, il progetto “Programma lotta alla povertà”. Con l’istituzione del banco Alimentare, l’amministrazione comunale, hanno sottolineato il sindaco Papasso e l’assessore Oriolo, intende indirizzare la propria attenzione all’era del bisogno assoluto, attraverso un beneficio sociale consistente nella consegna mensile di un pacco alimentare contenente beni di prima necessità. La decisione, è stata assunta, tenendo in debita considerazione la grave crisi finanziaria che sta attanagliando l’economia italiana, che produce effetti deleteri soprattutto al Sud e quindi anche nel territorio cassanese, colpendo il tessuto socio-economico, soprattutto per la mancanza di lavoro che ha generato una situazione di estrema criticità e l’aumento delle famiglie in difficoltà. E’ primario dovere di questa amministrazione, ha affermato il sindaco Papasso, nel rispetto dei principi di solidarietà e cooperazione sociale, rivolgere la sua attenzione all’area del bisogno assoluto, cercando di alleviare le difficoltà del quotidiano, alle fasce più deboli e svantaggiate della popolazione, attraverso la distribuzione mensile di un pacco di prodotti alimentari. L’operazione “Programma di Lotta alla Povertà”, per conto del comune di Cassano, sarà gestita, previa sottoscrizione di una convenzione tra le parti, dall’Associazione Banco delle Opere di Carità – Calabria, con sede a Cirò Marina. Nel frattempo, l’amministrazione comunale cassanese, ha stilato un bando pubblico, in cui vengono fissati i requisiti e i criteri oggettivi di priorità per l’accesso delle famiglie ai benefici del banco alimentare. L’esecutivo, ha, infine, demandato all’ufficio affari generali dell’ente, il compito di quantificare la spesa occorrente , chiaramente a seguito delle domande che perverranno alla scadenza dell’avviso pubblico, che, comunque, non potrà superare l’importo di 30 mila euro, finanziato con i fondi provenienti dal risarcimento danni accordato dalla Syndial per la questione delle ferriti di zinco e già accreditate e rivenienti nelle casse del comune.

di Redazione | 13/06/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it