We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Consegnati i lavori per la riqualificazione delle fontane storiche


di ANTONIO IAPICHINO - Il Comune di Crosia ha effettuato la consegna dei lavori all’impresa aggiudicataria per il recupero e la valorizzazione delle sorgenti storiche del patrimonio rurale nel territorio crosiota. In questi giorni, quindi, si darà materialmente il via ai lavori. L’Amministrazione comunale, capeggiata dal sindaco Gerardo Aiello, attraverso gli assessorati all’Ambiente e ai Lavori pubblici, rispettivamente guidati da Mario Palopoli e Domenico Grillo, ha ritenuto opportuno avviare interventi di ripristino e valorizzazione di cinque fontane pubbliche dislocate sul territorio comunale di Crosia. Il progetto rientra nell’ambito del Piano di sviluppo locale del Gal Sila Greca  basso Jonio cosentino. Gli architetti Antonella Maringolo, Simona Papparella e Claudio Di Domenica, nella relazione tecnica del progetto, evidenziano che la scelta progettuale si è focalizzata sulla valorizzazione di un percorso all’interno del territorio crosiota. L’intervento non ha potuto prendere in considerazione tutte le fontane presenti nel Comune di Crosia perché non sarebbero bastate le risorse economiche. Sono state individuate le più significative che completano un percorso funzionale. L’intento è quello di poter, in futuro, porre l’attenzione anche sulle altre fontane presenti e di notevole interesse per gli usi e i costumi consolidati di questo tessuto cittadino. Il progetto prende in esame cinque fontane comunali: quattro funzionanti, anche se non in piena efficienza e, solo una non funzionante. Sono dislocate lungo tutto il territorio comunale. E’ stato individuato un percorso unitario e formalmente definito un “anello chiuso”, in grado di permettere la fruizione e la viabilità anche consecutiva, di tutte e cinque le fontane in una passeggiata che porti a visitare l’intero territorio della cittadina ionica. L’anello si apre partendo dalla periferia, località Fiumarella, (fontana 1), poi salendo al centro storico si trova la “Fontana di Cuppo” (fontana n. 2), la cui frequentazione è legata strettamente con i fenomeni mariani. Riscendendo verso valle si giunge alla villa comunale di Crosia dove è situata la fontana n.3. Incamminandosi verso Mirto, si passa dalla fontana n. 4 lungo la Ss531, frazione Sorrento. Infine la nota fontana “Centofontane” (la n. 5, nella foto), in viale Jonio, la strada che conduce verso il mare, che chiude l’anello ritornando alla fontana n. 1 di Fiumarella. 

di Redazione | 02/06/2013

Pubblicità

cinema teatro sanmarco rossano 10 aprile decennale IonioNotizie.it vendesi tavolo da disegno studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it