We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cassano Allo Ionio (Cosenza) - Scavi di Sibari, il sindaco scrive ai ministri per la Coesione territoriale e ai Beni culturali


Il sindaco di Cassano All’Ionio, Gianni Papasso (nella foto), ha richiamato l’attenzione dei ministri per la coesione territoriale Carlo Trigilia e per i beni culturali Massimo Bray, sulla problematica che interessa l’area archeologica dell’antica Sibari. Lo ha fatto con delle missive, in cui, innanzitutto ha formulato, unitamente al nuovo Governo presieduto dall’onorevole Enrico Letta, gli auguri di  proficuo  lavoro, nella non facile impresa di riportare l’Italia sui giusti binari della ripresa economica, sociale e culturale. Il sindaco Papasso, ha finalizzato la sua iniziativa,per ridestare l’attenzione dei destinatari sulla delicata vicenda del Parco Archeologico di Sibari, uno dei siti più importanti e significativi del territorio amministrato, seriamente compromesso dopo l’esondazione registratasi il 17 gennaio scorso, del fiume Crati, che ha ricoperto di fango i segni e le testimonianze di una storia antica, peraltro ancora da portare interamente alla luce, per dare le giuste risposte all’ansia di conoscere un passato sul quale poter costruire il futuro. Nei mesi scorsi, ha ricordato il sindaco di Cassano, grande è stato lo sforzo, condotto in sinergia con la Soprintendenza ai Beni Culturali della Calabria, per tentare di salvare l’Area Archeologica di Sibari, da molti considerata, patrimonio dell’umanità, soprattutto per il nome leggendario  e la storia importante che rievoca. Gli organi di informazione nazionali, ha aggiunto, giustamente, hanno dato grande rilievo alla vicenda e questo è servito a tenere alta l’attenzione nell’opinione pubblica su un patrimonio culturale che bisognava ad ogni costo salvare,  per evitare di  vanificare  il sogno di dare risposte al mistero di Sibari, nonché di conoscere usi e costumi di popoli e civiltà che hanno reso grande l’Italia nel mondo intero. Il sindaco Papasso, ha, inoltre, esaltato l’impegno del ministro Barca, in visita per ben due volte a Sibari e alle risorse stanziate.  Oggi, ha scritto il primo cittadino, la condizione del Parco Archeologico tende verso il miglioramento, tuttavia, ha rimarcato, la situazione è ancora in fase di piena emergenza e tanto rimane ancora da fare. Nuove risorse finanziarie, ha affermato Gianni Papasso nella lettera ai ministri Trigilia e Bray, occorrono per riportare il Parco Archeologico di Sibari all’antico splendore e, soprattutto, per avviare politiche concrete di valorizzazione e promozione, in grado di proiettare a livello europeo e mondiale la valenza storica e culturale del sito, per le conseguenze positive che ne deriverebbero non solo per la Città di Cassano, ma per l’intera Calabria e il  Mezzogiorno d’Italia. Al ministro Bary, in particolare, il sindaco Papasso, ha parlato di “sogno”, facendo riferimento a una dichiarazione dell’esponente del Governo Letta, in cui affermava che “Non è sufficiente pianificare e scrivere un’agenda, ma bisogna anche poter sognare, se si vuole un futuro migliore”. Nell’appello finale con cui Papasso  chiude le sue lettere, invita i ministri destinatari ad attivarsi per individuare, in tempi rapidi, nuove risorse economiche, sia ai fini del superamento della fase emergenziale, che per aiutare la comunità locale a realizzare il sogno della piena valorizzazione del sito archeologico di Sibari, non consentendo che sulla sua vicenda possa, dopo i giorni dell’attenzione e del  clamore mediatico, cadere l’oblio. Il sindaco Papasso, ha, infine, chiesto ai ministri alla coesione territoriale Trigilia e ai beni culturali Bray, di venire in visita istituzionale nel comune di Cassano, per dare alla collettività un segnale tangibile della presenza dello Stato e per  verificare di persona la drammaticità della situazione nell’Area Archeologica di Sibari.

di Redazione | 14/05/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it