We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Il Consiglio approva il Piano di riequilibrio. Rende possibile il pagamento dei debiti comunali


E’ tornato a riunirsi il Consiglio comunale di Crosia. Nutrito l’ordine del giorno. Importanti argomenti per la vita futura della cittadina ionica, in forte difficoltà economica, come tante realtà municipali italiane. Tra gli altri punti in trattazione è stato affrontato, con approvazione finale, l’Adesione al Piano di riequilibrio finanziario pluriennale Legge 213/12. Il Sindaco, Gerardo Aiello (nella foto), ha rappresentato le motivazioni dell’adesione al suddetto Piano, paventando, altrimenti, <<un futuro incerto per i prossimi amministratori di Crosia>>. Il primo cittadino ha recriminato <<contro la politica dello “struzzo” posta in essere dalla precedente amministrazione che non si è posta mai il problema dei residui presenti nei bilanci approvati, né la mole esorbitante dei debiti fuori bilancio che hanno creato un buco finanziario di oltre 4 milioni di euro di debiti, oltre alle partite non pagate dell’acqua, del Commissario per l’Ambiente, dell’Enel, della Città pulita ecc.>>. Una situazione esplosiva <<se unita ai tagli dei trasferimenti per oltre 600 mila euro e alla voragine creata dal contenzioso trascurato per anni>>. Il sindaco ha evidenziato che <<le ultime normative impongono realismo sui bilanci e richiamano all’immediata eliminazione di tutti i residui che falsificano i dati finanziari>>. Da ciò <<l’adesione al decreto che rende possibile il pagamento di tutti i debiti comunali che altrimenti porterebbero al dissesto dell’Ente>>. Aiello ha chiesto la collaborazione del capogruppo Franco Madeo per <<l’istituzione di una commissione consiliare che elabori, con gli uffici, il Piano finanziario da inviare al Ministero nella certezza che tutto il Consiglio abbia la possibilità di esaminare i conti, conoscere la mole dei residui eliminati e la datazione dei debiti fuori bilancio>>. Cosi facendo <<saranno interrotte tutte le azioni legali avviate dai creditori e gli stessi potranno essere pagati in tempi brevi>>. L’operazione avviata, ha commentato il sindaco,  <<metterà il Comune sulla strada della ripresa e interromperà la politica superficiale che ha portato già al 2008 il paese al collasso>>. Il primo cittadino ha ricordato le tappe difficili dei quattro anni passati con <<il fallimento della società che negli anni scorsi si occupava della riscossione dei tributi, il lungo periodo della mancata riscossione dal 2010 al 2011 e i tagli dei trasferimenti>>. Ma avere evitato un nuovo dissesto finanziario <<deve essere considerato il massimo che si poteva fare in questo periodo di difficoltà generalizzate. Ora>>, ha concluso Aiello, <<rimane l’impegno dei consiglieri di buona volontà per regalare un futuro migliore al paese e vanno ringraziati i consiglieri di maggioranza che hanno avuto il coraggio di non buttare la spugna e assumersi la responsabilità di tutte la difficoltà che sono sotto gli occhi di tutti, comprese le immondizie che ci opprimono per colpa di una sciagurata politica regionale>>.

di Redazione | 27/04/2013

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it