We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Si è svolto un tavolo operativo sulla dislessia


Si è tenuto un incontro presso la sala rossa di palazzo San Bernardino per discutere sul tema della Dislessia  e dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento  al fine di  programmare azioni operative concrete sul problema. La Dislessia  - riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa comunale -  è il disturbo che ha maggiore prevalenza epidemiologica in età evolutiva interessa circa il 5% della popolazione scolastica, se non affrontata adeguatamente, provoca spesso conseguenze sul piano psicologico, sociale e lavorativo. Eppure a tutt'oggi il problema rimane largamente ignorato, la diagnosi è tardiva e gli interventi, spesso, risultano inadeguati e scoordinati.  Non abbiamo una legge nazionale che tuteli i diritti degli alunni dislessici ma solo circolari emanate dalla M.P.I. volute fortemente dall’Associazione Italiana Dislessia  sull’obbligatorietà di adottare misure dispensative e strumenti compensativi tali da poter assicurare un’uguaglianza degli esiti. La poca informazione e formazione, porta a classificare il bambino dislessico come svogliato, pigro e disattento: gli stessi servizi socio-sanitari scontano una inadeguatezza nell'affrontare il problema, con situazioni di inefficacia e  talora di impostazione teorica superata. Tuttavia, da qualche tempo, si rileva una particolare sensibilità al problema, vista la crescente e sempre più numerosa richiesta di aiuto proveniente dalle famiglie, dagli operatori scolastici e di quelli sanitari. Nasce l’esigenza di un confronto e di costruire alleanze forti. L’incontro  è stato convocato dal Sindaco di Rossano Prof. Franco Filareto in ossequio all’impegno che lo stesso poco meno di un mese fa aveva assunto con il gruppo di Auto Mutuo Aiuto costituito ed operante a Rossano, che vede uniti diversi genitori che condividono il problema,  della Dislessia, darle la dignità che merita ed attuare ogni utile iniziativa che possa ridurre il disagio e, in alcuni casi, addirittura superarlo e risolverlo.   Erano presenti all’incontro:   Ø      la dott.ssa Graziella Battaglia, presidente del COSS della Provincia di Cosenza; Ø      la dott.ssa Carmela Felicetti, dell’U.O. di Neuropsichiatria Infantile del Distretto Sanitario di Rossano Asp Cosenza; Ø      la cooperativa “Andromeda” che da anni opera nell’ambito dello “studio guidato” a favore dei bambini e dei ragazzi che vivono situazioni di difficoltà e  disagio scolastico; Ø      la dott.ssa  ….Sigismina. Promenzio Responsabile Pubblica Istruzione  Comune di Rossano; Ø      il gruppo A.M.A dei genitori  associato all’A.I.D. (Associazione Italiana Dislessia); Ø      il tavolo tecnico del Piano di Zona del distretto sanitario di Rossano; Ø      Oltre al Sindaco di Rossano che ha presieduto i lavori, il sindaco di Crosia, Gerardo Aiello e di Calopezzati, Gennaro Bianco, il vice sindaco di Longobucco Giovanni Pirillo e il vice sindaco di Paludi Lorenzo Cicala; Ø      Il Dirigente Scolastico Dott. Campana   I° C.D  di Rossano; Ø      Dirigente Scolastico D.ssa Bisonni I.T.I. Ø      Diversi insegnanti delle scuole del distretto sanitario in rappresentanza dei rispettivi dirigenti scolastici: III° C.D. ; scuola Media Roncalli; scuola Media Mirto Crosia             ;C.D.Mirto Crosia.   Ha introdotto i lavori la dottoressa Battaglia che ha richiamato le linee strategiche da perseguire per affrontare il problema DSA (Dislessia e “dintorni”) indicando la sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra gli attori coinvolti come  momento pratico ed operativo per il prosieguo del percorso da seguire nell’interesse dei bambini e delle famiglie che vivono il problema.   Sono intervenuti il Sindaco di Rossano nella qualità di comune capofila del Piano di Zona, che ha confermato la totale disponibilità delle istituzioni locali a farsi carico della problematica e  condividere possibili interventi anche con impegni economici da verificare;   La dottoressa C. Felicetti ha relazionato dal punto di vista clinico-scentifico sul problema dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento rendendo edotti tutti i presenti con linguaggio chiaro e comprensibile, infatti il  mancato riconoscimento del disturbo o la sua inadeguata considerazione costituiscono un’importante causa di abbandono scolastico, inducono a scelte di basso profilo e di conseguenza condizionano il futuro dei ragazzi, comportando importanti ricadute a livello personale quali bassa autostima, depressione e talora comportamenti a rischio. E’ necessaria una informazione e formazione per  attivare interventi sinergici tra scuola -famiglia e servizi sanitari che pongano al centro il ragazzo, il problema e le risorse che vanno a compensare il deficit.   Quindi è stata la volta di un genitore del gruppo AMA che ha raccontato il vissuto da dentro il problema, richiamando l’attenzione dei presenti sulla necessità di costituire un gruppo di lavoro che predisponga nel breve periodo una bozza del protocollo d’intesa che possa impegnare le istituzioni, la scuola e  la famiglia.   Si evidenziano i contributi del  vicesindaco di Longobucco, il sindaco di Crosia, il dirigente scolastico  dott. Campana, la dottoressa Promenzio e due valenti operatrici volontarie della cooperativa Andromeda che hanno spiegato l’esperienza vissuta negli anni a fianco dei bambini e dei ragazzi con D.S.A .nonché illustrato il progetto che hanno candidato alla valutazione del Piano di Zona individuando così le azioni pratiche ed operative da realizzare.   Conclude i lavori il sindaco di Rossano che si è dichiarato soddisfatto dell’incontro nel mentre annunciava la costituzione del gruppo di lavoro richiesto dai genitori. Ora si passa ad una successiva fase operativa che vedrà le istituzioni compatte a discutere, insieme alle famiglie, confrontarsi e , ci si augura, di  dare risposte concrete con l’inizio del nuovo anno scolastico a favore dei giovani che vivono il problema della  Dislessia.

di Redazione | 08/06/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it