We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Torino (Torino) - La Fondazione Vialli e Mauro vince sul green! Il 6° Trofeo Stradivari va agli archivi sotto la voce successo. Golf e beneficenza per un'altra giornata contro la Sla


Il 6° Trofeo Stradivari di golf non smentisce le attese: la giornata che gli ospiti della Fondazione Vialli e Mauro hanno vissuto sabato 5 giugno al Golf Club Il Torrazzo di Cremona è stata davvero particolare. Ad aprire l’evento è stata la gara, ma soltanto dopo il ricco breakfast nel patio del golf club preparato dai padroni di casa, la famiglia Bottini, sempre impeccabile in disponibilità e cortesia. Il via è stato dato alle 8.30 con la consueta formula a coppie 18 buche stableford. Emozione e divertimento sono stati i caddies perfetti di tutti i 92 giocatori. Tante le sfide e le promesse lanciate in campo pratica; diversi i sorrisi ma anche i "potessi rigiocarmi quella buca":Gianluca Vialli, dopo aver dichiarato che quest'anno avrebbe sicuramente vinto, ha dovuto digerire una classifica "categoria netto" che l'ha visto sotto di tre posizioni a Massimo Mauro; Valerio Staffelli si è attapirato non solo per il caldo cocente, ma anche per il suo gioco, tanto da lasciarsi cadere a terra dopo un colpo da dimenticare; Massimo Mauro, oltre a battere l'amico collega Vialli, ha avuto una compagna d'eccezione, Claudia Della Pace Consoli, all'esordio agonistico sul green; Michelangelo Rampulla, in coppia con Cesare Fogliazza, ha salutato tutti dall'alto del suo terzo posto netto; Alessandro Bonan e Manuel Gerolin hanno brindato al successo su Vialli e Mauro. Il caldo non ha spento la voglia di giocare, grazie anche alla buvette di Masseria Torre Coccaro, che ha dissetato e rifocillato tutti i partecipanti, e al perfetto comfort delle polo di H19, realizzate con un tessuto tecnico morbido e dall'alta traspirabilità. I momenti più belli sono stati rivissuti durante l'aperitivo grazie al film di ProvideoSC e ai plasma di Maxivision e che sono stati fermati dagli scatti dei fotografi Nikon. La serata è stata ricca di scheck e sorprese: l’aperitivo ha lasciato il posto alla cena, servita all’aperto in giardino, in un contesto naturale meraviglioso, e accompagnata dai frizzanti vini del Consorzio Lugana DOC. Andrea e Michele di Radio DeeJay hanno lasciato la parola a Gianluca Vialli e Massimo Mauro, che hanno ringraziato tutti coloro che hanno reso possibile una giornata come questa, gli amici sul green e a cena e le aziende partner, che, nonostante il periodo di delicata contingenza economica, hanno deciso di scendere in campo con la Fondazione. Grazie a tutti loro è stato centrato un altro obiettivo: è stato completato il finanziamento di una borsa di studio Telethon sul progetto di ricerca "Nuovi biomarcatori della Sclerosi Laterale Amiotrofica: ruolo nella patogenesi e possibili bersagli terapeutici". Una malattia, che, come ha ricordato Mario Melazzini, presidente di AriSLA, è inguaribile ma non incurabile. Il palco è stato poi scosso dal trillo di un cellulare: Lapo Elkann ha così annunciato il suo arrivo per le premiazioni. L'entrata è stata trionfale, a bordo di un'Audi 8, messa a disposizione da Giorgio Marra Automobili. Ad essere premiati dall'eccentrico personaggio, pronto a commentare nel suo personalissimo stile, ogni coppia premiata: Alessandro Volta e Giuseppe Azzali, prima squadra netto; Giorgio Sillano e Fabio Signorelli, prima squadra lordo; Silvia Trevisi e Anna Maria Micheli, seconda squadra netto; Cesare Fogliazza e Michelangelo Rampulla, terza squadra netto; Samuela Ierardi Radaelli e Federico Bianchi, 46° squadra netto: e Lorenzo Losi, premio Nearest to the pin #6, 40 centimetri. Smessi i panni di Lapo, Ubaldo Pantani, che ha divertito tutti noi con i suoi interventi a "Quelli che il calcio", ha orchestrato anche la pesca benefica. Il finale è stato ancora un crescendo di emozioni: Gunther Celli e altri due soccer freestyler del Footwork Team, mixando acrobazia e tecnica nei combo, tricks e sit down, hanno dimostrato a tutti cosa si può fare con un pallone; lo show pirotecnico di Dado Fireworks ha illuminato il laghetto antistante il giardino della club house e il cielo con i suoi colori e le sue figure geometriche; la compilation musicale di Andrea e Michele e i cocktail preparati da Il 21 Way hanno dato l'arrivederci alla settima edizione.

di Redazione | 07/06/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it