We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Pasquetta più casalinga rispetto agli anni passati


di ANTONIO IAPICHINO – Il giorno di pasquetta, si sa, è caratterizzato dalla tradizione gita fuori porta. Anche i crosioti, nella giornata di ieri, hanno optato per questo tipo di scelta. In molti si sono recati in montagna per il consueto pic nic, altri, invece, hanno preferito recarsi presso le case del mare: un’occasione per effettuare una pulitina alle abitazioni estive e per stare insieme a parenti e amici. Qualcuno è venuto anche da fuori regione, allo scopo utilizzare la casa al mare, seppur per un paio di giorni, ed effettuare un po’ di manutenzione o per sistemare il verde, in modo da trovare meno erbacce nel mese di luglio. Considerato il periodo di crisi economica in molti, recandosi in Sila o on in collina,  hanno scelto il pranzo a sacco preparato a casa. Le tipiche pietanze, cucinate secondo le antiche tradizioni: dalla pasta al forno alle melanzane ripiene, dal capretto alle polpettine. C’è chi, invece, anche se in numero ridotto, ha scelto i ristoranti per trascorrere la pasquetta. Diminuzione anche nelle partenze. Qualcheduno ricorda che negli anni passati, durante le festività pasquali ci si spostava: si organizzavano viaggi fra amici o con i familiari, quest’anno, invece, è stata una Pasqua più casalinga. Molti giovani si sono riuniti per la consueta scampagnata del lunedì dell’Angelo, divertendosi facendo due chiacchiere, oppure con mazzo di carte o utilizzando la tradizionale chitarra. Insomma, un ritorno alle vecchie tradizioni. Quelle semplici che, con ogni probabilità, sono quelle più ricche di valori.

di Redazione | 02/04/2013

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it