We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Vibo Valentia (Vibo Valentia) - Volley, super Klapwijk trascina Vibo ai quarti


Quattro set carichi di pathos ed emozioni regalano alla Tonno Callipo l’accesso ai quarti di finale dei play off grazie al successo ai danni della Bcc-Nep Castellana Grotte nel terzo e decisivo confronto che chiude la prima fase degli spareggi scudetto. Vibo gioca in terra pugliese una partita aggressiva e attenta ingaggiando contro la New Mater una vera e propria battaglia segnata da equilibrio e tensione agonistica in tutti i parziali. Con il successo del Palagrotte la formazione di Blengini agguanta il passaggio del turno approdando per la quarta volta nella sua storia ai quarti play off e ora dovrà vedersela con Trento già questo mercoledì al PalaValentia, alle 20.30 in diretta su Rai Sport 1.             La cronaca del match contro il team di Gulinelli vede i calabresi partire col piede giusto fin dal primo set che conducono nella prima parte per poi cedere nel finale e arrendersi al muro di Cester che porta in vantaggio Castellana. La reazione arriva decisa nel secondo set con Vibo che, dopo una prima fase di incertezza, ritrova lucidità in attacco e in battuta grazie soprattutto al suo opposto Niels Klapwijk (Mvp, protagonista assoluto con il 24 punti, 51% in attacco, 5 ace e 1 muro) e agguanta la parità con Forni a muro. Combattutissimi i restanti due set nei quali Vibo spinge ancora in battuta e a muro e la partita si accende con due cartellini gialli comminati a Ferreira e a Kaliberda. I due parziali si chiudono entrambi sul 25-23 e in tutti e due i casi è proprio Klapwijk a risolvere mettendo a terra i palloni decisivi e realizzando l’ace che vale il match e il passaggio del turno. Nel computo dei set Vibo attacca con il 45%, riceve con il 60% (39% prf) e realizza 8 punti in battuta e 10 a muro contro i 4 ace e gli 11 block dei padroni di casa. Bene i centrali, tutti sopra il 50%, specie Buti con 10 punti, 4 ace, 55% in attacco. In doppia cifra anche Urnaut (13) e Kaliberda (10) che realizzano anche un muro per uno e un ace (Urnaut) anche se l’efficienza complessiva in attacco si ferma al 38% per entrambi.        La partita. Blengini schiera in avvio il sestetto tipo con Coscione, Klapwijk, Buti, Barone, Urnaut, Kaliberda e Farina libero. Castellana risponde con Falaschi, Sabbi, Yosifov, Cester, Ferreira, Casoli e Paparoni libero. Primo set. Ferreira e Buti aprono le danze ma, con Coscione e due ace consecutivi di Klapwijk, Vibo scava il primo solco portandosi sul 6-2 e costringendo Gulinelli a chiamare il suo primo time out. Castellana recupera con Ferreira e la diagonale strettissima di Urnaut porta sull’8-5 le due squadre al primo riposo tecnico. Castellana rientra a muro fino al 9-11 quando Kaliberda riconquista il cambio palla. La New Mater agguanta il pareggio con Cester e passa in vantaggio grazie all’attacco out di Klapwijk. Castellana è ancora davanti (16-15) al secondo riposo tecnico. Muro e errore in fase di copertura di Vibo portano Castellana a +3 quando Blengini chiama time out. Le pipe di Kaliberda e Urnaut riportano sotto Vibo e il pareggio (19-19) arriva grazie all’ace di Urnaut con il time out chiamato da Gulinelli. Vibo ritrova il punto dopo un break di 4-0 di Castellana guadagnando il 21-23 ma è Sabbi a conquistare la palla del set subito trasformata a muro da Cester che chiude 25-21. Secondo set. Castellana non si lascia sfuggire una palla in avvio di secondo parziale e si porta rapidamente sul 4-1. Buti realizza il primo tempo del 2-4, e ritrova l’affondo vincente sul 4-6. Klapwijk agguanta il pareggio (7-7) e Barone rimette davanti Vibo al primo time out tecnico.  Si gioca punto a punto con la pipe nella fase centrale del set ed è ancora  parità sull’errore in battuta di Sabbi (14-14). Klapwijk e Forni (entrato per Barone) sbloccano la situazione dai nove metri e a muro andando al secondo riposo tecnico in vantaggio 16-15. Urnaut e l’ace di Coscione consentono a Vibo l’allungo sul 20-17, sul quale coach Gulinelli ferma il gioco. Castellana rientra a muro sul 19-20 ma Klapwijk mette a terra il pallone del 22-20. Il servizio ficcante di Cortellazzi mette in difficoltà la ricezione di Castellana, ma dopo un consulto arbitrale viene rilevato il tocco a muro di Vibo e il punto è dei pugliesi (21-22). Casoli tiene la New Mater ad un’incollatura ma Urnaut agguanta due palle e Forni chiude a muro per il 25-22 e il pareggio di Vibo.    Terzo set. Ancora un muro di Forni vale il 3-2 per Vibo in avvio di set. Ferreira rimette lo score in parità sul 5-5 e sempre l’attaccante portoghese realizza il 7-5 lasciandosi poi andare ad uno sfogo eccessivo che viene sanzionato con il cartellino giallo. Il punto va a Vibo che con altri due muri si riporta a +1 al primo time out tecnico. Ferreira ritrova la parità dai nove metri (9-9) ma Klapwijk si fa vedere anche a muro per l’11-9 Vibo. Due attacchi out di Ferreira e Sabbi valgono il 14-10 Vibo ma Menzel, entrato per Sabbi, rimette in corsa Castellana realizzando l’ace del 13-14 e Blengini ferma il gioco. Vibo vola a +3 al secondo riposo tecnico grazie al colpo preciso di Klapwijk che, alla ripresa del gioco, realizza direttamente dai nove metri il 17-13. Realizza in battuta anche Coscione portando la Tonno Callipo sul 21-17. Cester e Casoli riportano sotto la Bcc-Nep fino al 21-22 e sul primo tempo vincente di Marcello Forni arriva la palla del set 24-22 per Vibo che chiude con Klapwijk il punto del 25-23. Quarto set. Simone Buti trova lo smash vincente per il 3-1 Vibo. Toccato a muro l’attacco di Klapwijk che vale il 4-2 e ancora Buti trova la veloce del 5-3. Kaliberda si prende un cartellino per aver parlato al secondo arbitro e il punto va a Castellana che pareggia 5-5. Vibo si riporta davanti +1 al primo time out tecnico con l’attacco vincente di Klapwijk. Buti spinge Vibo sull’11-8 e Kaliberda affonda il colpo del 14-10 sulla ricezione lunga di Castellana. L’errore in battuta di Sabbi vale il 16-12 per Vibo al secondo time out tecnico. Castellana prova a rientrare con due muri di Elia ma Forni stoppa ogni reazione a muro per il 18-14. Klapwijk realizza due punti e Vibo vola sul 21-17. La rincorsa pugliese p guidata da Sabbi che trova il punto del 20-22 e l’attacco di Kaliberda, giudicato out, vale il 21-22. Klapwijk spinge ancora per il 23-21 Vibo, gli risponde Sabbi che trova il pareggio con un fortunoso ace sul 23-23. Sul successivo errore al servizio di Sabbi, Vibo guadagna la palla del match e Klapwijk direttamente dai nove metri inchioda Dolfo in ricezione conquistando il match e il passaggio del turno.          

di Redazione | 25/03/2013

Pubblicità

Nuovo libro Francesco Russo (autore) Sulle sponde opposte del fiume bcc mediocrati x50 vendesi tavolo da disegno studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2021 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it